Novembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La differenza nel prezzo di acquisto dell’elettricità potrebbe essere a favore di un nuovo mercato – rts.ch

Proprietari di case e aziende che possiedono pannelli solari nella stragrande maggioranza dei casi rivendono l’elettricità al distributore locale, ma il prezzo di riacquisto è molto inferiore al prezzo di mercato.

Il tasso di mercato viene fissato dall’Ufficio federale dell’energia per ogni trimestre. Fino allo scorso anno questo prezzo non era molto allettante, ma dalla fine del 2021 questo prezzo è aumentato in modo significativo. Per il 2022 è stato molto più alto di quanto offerto dalla maggior parte dei principali operatori di rete della Svizzera romanda. Anche se le tariffe per il 2023 sono in aumento per i riacquisti da tutti i fornitori, saranno comunque inferiori agli attuali tassi di mercato.

La differenza di prezzo è nota, ma rimane ingiusta per alcuni consumatori, come Olivier Frey, che ha contattato il programma ABE. Residente a Belmont-sur-Lausanne, rivendeva a Romande Energie l’energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici, per un periodo di 7 anni, tra i 5 e i 9 centesimi al kWh, mentre quando aveva bisogno di acquistarla pagava in media 24 centesimi , da 2 a 3 volte più costo.

Quando se ne è lamentato con il suo fornitore, gli è stato ricordato che se le circostanze non gli andavano bene, era libero di andarsene, cioè di trattare con un altro acquirente. Contrariamente a quanto molti clienti credono, se il loro fornitore è obbligato a ritirare l’energia elettrica prodotta nell’area, i clienti possono scegliere l’acquirente.

Sto cercando la migliore tariffa

Solo due fornitori di lingua francese, La Goule e BKW, che operano nelle regioni del Giura e di Berna, seguono il prezzo di mercato. Uno di loro, BKW, sta ora cercando di ampliare la propria offerta commerciale anche ai clienti al di fuori della sua regione. Infatti, per acquistare energia elettrica, indipendentemente dal luogo di residenza, i produttori possono vendere la loro produzione in tutta la Svizzera.

Al momento, gli acquirenti sono molto rari. CKW, con sede a Lucerna, si è recentemente promossa per riacquistare l’energia prodotta dai suoi pannelli solari da privati ​​e aziende in tutta la Svizzera. CKW fa parte del gruppo Axpo ed è anche il più grande fornitore di energia elettrica della Svizzera centrale.

Mette in evidenza i suoi prezzi premium basati sul tasso di mercato, che elimina 8 centesimi come commissione di servizio. “Riteniamo che tutti i produttori di energia solare dovrebbero beneficiare dell’attuale aumento dei prezzi dell’elettricità”, ha affermato Martin Schwab, CEO di CKW.

I proprietari di pannelli fotovoltaici che vogliono rendere più redditizia la loro installazione possono interessarsene. Secondo l’Ufficio federale dell’energia, questo sviluppo è visto come una “alternativa interessante”, perché se l’offerta aumenta, aumenterà anche l’interesse di privati ​​o aziende a installare pannelli. Per gli acquirenti, se “possono ottenere l’elettricità a un prezzo interessante, diventerà più interessante”, anche per loro.

Elisa Casciarò