Febbraio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Israele respinge un esperto delle Nazioni Unite dopo le sue dichiarazioni del 7 ottobre mondo

Israele respinge un esperto delle Nazioni Unite dopo le sue dichiarazioni del 7 ottobre  mondo

Lunedì Israele ha annunciato di aver impedito l’ingresso nel suo territorio all’esperta delle Nazioni Unite sui territori palestinesi, Francesca Albanese, dopo i suoi commenti sull’attacco del 7 ottobre, che le autorità israeliane hanno considerato “antisemita”.

Albanese, l’esperta indipendente nominata dalle Nazioni Unite, ha criticato i commenti della settimana scorsa del presidente Emmanuel Macron, definendo l’attacco di Hamas sul territorio israeliano “il più grande massacro antisemita del nostro secolo”. “No, signor Macron, le vittime del 7/10 non sono state uccise a causa della loro ebraicità, ma piuttosto come risposta all’oppressione israeliana. “La Francia e la comunità internazionale non hanno fatto nulla per impedirlo”, ha scritto su X.

In una dichiarazione, il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz e il ministro degli Interni Moshe Arbel hanno considerato queste dichiarazioni “scandalose” e hanno annunciato che ora le sarebbe stato “vietato l’ingresso da parte dello Stato di Israele” e hanno chiesto le sue dimissioni. Hanno aggiunto che le autorità per l'immigrazione avevano ricevuto istruzioni di non concedergli il visto d'ingresso. I due ministri hanno affermato: “Se le Nazioni Unite vogliono ridiventare un organismo competente, i suoi leader devono sconfessare pubblicamente le dichiarazioni antisemite rilasciate dal loro ‘inviato speciale’ e licenziarlo immediatamente”.

La reazione di Francesca Albanese

“Mi rifiuto di lasciarmi intimidire da coloro che sono complici della perpetuazione della Nakba”, rispondevano tra loro le Albanesi dalle loro terre al momento della creazione dello Stato di Israele nel 1948.


La Albanese aveva precedentemente affermato che i relatori speciali delle Nazioni Unite sono esperti volontari e indipendenti incaricati dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, che riferiscono sui risultati delle loro indagini.

Leggi anche

Israele effettua una serie di raid su Rafah: circa 100 morti

Washington avverte Israele: il nuovo attacco a Rafah “sarà un disastro”