fbpx
Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno

Investe con l’auto alcuni ragazzi. Ai domiciliari un 18enne di Pagani

Un battibecco iniziato al “Vanilla” degenera drammaticamente all’esterno in via XXV Luglio. Il fatto è avvenuto stanotte intorno alle 3 a Cava de’ Tirreni.

Una festa di Halloween come tante. Improvvisamente un battibecco tra vari ragazzi. Una discussione che si è però esaurita all’interno del locale. Stando ad alcuni testimoni, il bisticcio è iniziato all’interno, forse una presa in giro di troppo che ha scaldato gli animi tanto da concludersi violentemente all’esterno. Animi troppo surriscaldati che hanno spinto i gestori del locale ad allontanare il gruppo in trasferta. Uno dei ragazzi però, dopo essere uscito dal locale nell’andare a riprendere l’autovettura parcheggiata, ha trovato una ruota forata. Non avendo la ruota di scorta, il giovane ha chiesto telefonicamente supporto al padre, il quale è giunto sul posto con la sua autovettura Fiat 500 e si è accinto a cambiare la ruota. A questo punto il giovane è salito a bordo della vettura del padre e, dopo aver fatto inversione di marcia, si è allontanato.

Sembrava così che tutto fosse finito, ed invece era solo l’inizio della follia.

Percorsi appena cento metri, infatti, il 18enne ha girato nuovamente il veicolo e si è fiondato a forte velocità verso i giovani in uscita dalla discoteca, investendone sette. Poi l’impatto con un mezzo di passaggio, e altre auto parcheggiate sul ciglio della strada. Infine, un palo della luce ha fermato la folle corsa del giovane.

Sul posto sono giunte varie ambulanze per prestare i primi soccorsi, gli agenti della Polizia di Stato e della scientifica.

Dei sette giovani feriti (sei residenti a Cava de’ Tirreni ed uno ad Angri), sei hanno riportato lesioni giudicate guaribili dal personale sanitario rispettivamente da cinque a otto giorni, mentre uno, il 19enne cavese, è stato ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale Santa Maria Incornata dell’Olmo di Cava de’ Tirreni per gravi fratture al bacino. Anche il padre dell’arrestato è rimasto contuso con prognosi di 5 giorni. Per il ragazzo, invece, sono stati disposti gli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio, a disposizione del Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Nocera Inferiore.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV

ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi