Dicembre 1, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

ING chiuderà nuove filiali

I rappresentanti del personale sono rimasti sorpresi da questo annuncio. L’Unione Liberale sottolinea che si tratta di dimezzare il numero delle agenzie legali di ING.

Tempo di lettura: 3 minuti

IlUn portavoce di ING Bank ha dichiarato giovedì che ING Bank vorrebbe continuare a ridurre la propria rete di filiali il prossimo anno, confermando le informazioni del quotidiano.
il tempo
. L’operazione non dovrebbe comportare la perdita di posti di lavoro. Tuttavia, i sindacati restano preoccupati.

Concretamente, ING ha annunciato, giovedì, in un consiglio aziendale, l’intenzione di passare da 405 filiali bancarie alla fine del 2021 a 350 filiali un anno dopo. Le chiusure riguarderanno principalmente le 94 filiali della banca, dette “regolari”, che dovrebbero essere solo 50 il prossimo anno. Il numero di uffici in franchising che verranno chiusi non è stato reso noto.

Il portavoce, inoltre, non ha specificato le sedi delle agenzie interessate dalle chiusure. Safiya Yeshu ha confermato che “questo sarà oggetto di trattative con le parti sociali”.

Perdita di lavoro?

La signora Yacho ha confermato che circa 150 persone stanno lavorando per le agenzie che chiuderanno, ma che potranno lavorare altrove all’interno del gruppo. “Non è previsto che il lavoro andrà perso”.

Per giustificare la chiusura di questi uffici, il portavoce ha fatto riferimento al comportamento dei consumatori, più orientati ai servizi online che a quelli fisici. Inoltre, il nostro obiettivo ora è avere uffici più grandi per fornire più competenze. “

Martin Deeden del sindacato liberale ACLVB ha affermato che i rappresentanti del personale sono rimasti sorpresi dall’annuncio. Ciò conferma che si tratta di dimezzare il numero delle agenzie legali di ING. “Si tratta di un’altra grande operazione di questo tipo, dopo quella avvenuta negli ultimi anni”, aggiunge il sindacalista. Anche se la direzione avesse promesso di offrire un altro lavoro ai dipendenti colpiti dalle chiusure, ciò creerebbe ancora incertezza per quei lavoratori, osserva Didin. Un’altra complicata procedura di riassegnazione. “

‘Continuare a giocare un ruolo importante’

Il sindacalista liberale specifica che ING sta lavorando a una strategia per il futuro con il 2024 nel mirino. Quindi vogliamo chiarezza per i prossimi anni e guardare oltre la fine del 2022. Temo che seguiranno altre ondate di blocco. Secondo Martin Deeden, giovedì i sindacati hanno avuto poche risposte alle loro domande al Consiglio del lavoro e hanno lasciato la riunione infelice.

Da parte sua, ING insiste sul fatto che le filiali “continueranno a svolgere un ruolo importante” nei prossimi anni. “Il principio di base rimane che i clienti hanno accesso all’aiuto e al supporto materiale attraverso un’agenzia”.

READ  Verso la fine del riscaldamento a gas nelle Fiandre? Open VLD vuole vietare le caldaie a combustibili fossili nelle nuove costruzioni dal 2023