Campania Comunicato Stampa Salerno

Industria 4.0: “Progettare Il Futuro”, 10 miliardi per le imprese del territorio

Industria 4.0

Salerno: è stato presentato, con la collaborazione di Confindustria Salerno, l’accordo triennale tra Confindustria Piccola Industria e Intesa Sanpaolo “Progettare il futuro”, dedicato alla competitività e alla trasformazione delle imprese per cogliere le opportunità offerte dalla ‘quarta rivoluzione industriale’.

La partnership, che mette a disposizione un plafond nazionale di 90 miliardi di euro, dei quali 10 miliardi destinati alle imprese di questo territorio, viene presentata dentro i luoghi deputati ad accogliere e far proprie le finalità dell’accordo: l’impresa.

Alla presentazione nella sede della Inci Flex., importante realtà produttiva che ha già adottato soluzioni in ottica Industria 4.0, hanno partecipato, tra gli altri,  Gerardo Gambardella, presidente Comitato Piccola Industria Confindustria Salerno, Francesco Guido, direttore regionale di Intesa Sanpaolo e direttore generale del Banco di Napoli e Gianluigi Venturini, direttore commerciale Imprese di Intesa Sanpaolo.

Gerardo Gambardella, presidente Comitato Piccola Industria Confindustria Salerno: “Confindustria Salerno è impegnata a sostenere le aziende nella delicata fase di attuazione delle opportunità offerte dalle direttive di Industria 4.0. Esse segnano un risolutivo cambio di passo rispetto alle precedenti azioni di innovazione industriale, saranno così pervasive da impattare su tutte le funzioni aziendali, modificheranno il modo di pensare e ideare un prodotto, di progettare e far funzionare i processi produttivi e l’intera catena di distribuzione. Per realizzare tutto ciò è necessario il supporto del mondo del credito, di Istituti bancari che credano nell’innovazione e la sostengano.”

Gianluigi Viscardi, vice presidente Confindustria Piccola Industria: “La più grande sfida per ogni impresa è quella di riuscire ad essere competitiva sul mercato, sempre più internazionale e in continua evoluzione. Per vincere questa sfida le nostre pmi devono essere facilmente riconfigurabili, riadattabili e interconnesse, pronte a rispondere alle esigenze globali e alle richieste dei nuovi consumatori. L’accordo che abbiamo siglato con Intesa Sanpaolo va nella direzione di sostenere gli investimenti e la trasformazione delle imprese”.

Francesco Guido, direttore regionale di Intesa Sanpaolo e direttore generale Banco di Napoli: “Seppure in un quadro economico migliorato rispetto al passato dobbiamo registrare come non vi sia ancora un’adeguata ripresa degli investimenti produttivi. L’accordo che presentiamo vuole aiutare le aziende italiane a migliorare la loro capitalizzazione e a cogliere le grandi opportunità che la digitalizzazione e i nuovi scenari offerti dalla quarta rivoluzione industriale offrono.”

L’accordo è imperniato su quattro pilastri: Ecosistemi di imprese e integrazione di business; Finanza per la crescita; capitale umano e nuova imprenditorialità.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi