Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Ucraina, alcune delle recenti nomine di Zelenskyj sollevano interrogativi

L’annuncio è arrivato due giorni dopo che il Servizio di sicurezza (SBU) aveva annunciato di aver smantellato una rete di agenti dell’FSB, il servizio di intelligence russo, sospettati di pianificare l’assassinio di Zelenskyj e di altri membri di alto rango nominati dall’esercito e dal governo. Questo sarà almeno il quinto tentativo di questo tipo. Due dei cospiratori arrestati dal servizio di sicurezza ucraino sono colonnelli che lavorano nella direzione della sicurezza dello Stato, diretta da Rudd.

Serhiy Rud, in carica dal 2019, è l’ultimo di una lunga lista di funzionari militari e di sicurezza ad essere stati rimossi dai loro incarichi negli ultimi mesi. Non c’è dubbio che il più importante di questi recenti emendamenti è quello avvenuto lo scorso febbraio alla guida delle forze armate ucraine, quando il generale Valery Zalozny, molto popolare e di alto rango, è stato sostituito dal colonnello generale Oleksandr Sirsky. La decisione del presidente, avvenuta sullo sfondo di voci persistenti di disaccordi tra lui e il generale Zalozny, ha sollevato molte domande, poiché Valery Zalozny gode di un’altissima popolarità nella società ucraina. Giovedì è stato ufficialmente nominato ambasciatore dell’Ucraina nel Regno Unito.

“Con questo discorso di Vladimir Putin possiamo vedere che stiamo entrando in un’altra era”.

Il valzer è un’alternativa che riflette le difficoltà sul campo di battaglia

Se i cambiamenti alla guida del governo o dell’esercito non costituiscono di per sé qualcosa di eccezionale, alcune delle recenti nomine effettuate dal presidente ucraino sollevano interrogativi. Questo giovedì Volodymyr Zelenskyy ha nuovamente nominato Dmytro Hirha capo delle “Forze di supporto”, responsabile del supporto tecnico e operativo delle truppe (ingegneria, topografia, elettronica, ecc.), dopo essere stato inizialmente sostituito poco dopo da Oleksandr Yakovets. due mesi fa. Le ragioni del suo licenziamento non sono state comunicate durante la sua nomina.

READ  'Questi uffici sono illegali': i Paesi Bassi scoprono che ci sono uffici di polizia cinesi nel loro paese

Il presidente ucraino ha anche annunciato la sostituzione del comandante delle forze speciali, il colonnello Serhiy Lobanchuk. Si tratta della seconda sostituzione alla guida di questa unità in soli sei mesi. Le SS costituiscono un ramo separato dell’esercito ucraino ed è responsabile, tra le altre cose, di missioni di ricognizione, raccolta di informazioni e sabotaggio.

Zelenskyj afferma che nella regione di Kharkiv è in corso una “feroce battaglia”.

Le forze russe sono all’offensiva prima che arrivino le armi americane

Queste ultime nomine arrivano mentre l’esercito ucraino è in difficoltà sul campo di battaglia dopo il fallimento della sua controffensiva nell’estate del 2023, e deve affrontare una crescente carenza di uomini e munizioni. Di questa situazione hanno approfittato le forze russe, che da diverse settimane hanno intensificato i loro attacchi nelle province di Donetsk e Kharkiv, approfittando dell’occasione prima dell’arrivo degli aiuti militari americani e dell’entrata in vigore della recente legislazione sulla mobilitazione.

Anche il recente rimpasto di governo non ha risparmiato il governo. Giovedì 9 maggio il parlamento ucraino ha votato per rimuovere dai loro incarichi il vice primo ministro delle Infrastrutture, Oleksandr Kubrakov, e il ministro dell’Agricoltura, Mykola Solsky. Kubrakov ha dichiarato su Facebook di non essere stato informato in anticipo di questa decisione e di non avere la possibilità di difendere il suo mandato.