Luglio 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Il sistema potrebbe essere fritto per mesi”: lo scienziato dichiara “Apocalisse di Internet” tra dieci anni e una tempesta solare di livello 7 minaccia la Terra

“Il sistema potrebbe essere fritto per mesi”: lo scienziato dichiara “Apocalisse di Internet” tra dieci anni e una tempesta solare di livello 7 minaccia la Terra

Questo giovedì, 16 novembre, a Tempesta solare Il livello 7 secondo l’indice Kp (che misura le perturbazioni nel campo magnetico terrestre) è stato dichiarato da alcuni meteorologi (in particolare Se il sito Meteoagent) che annunceranno anche un altro Livello 6 venerdì. Le informazioni vengono ripetute in diversi modi.

Innanzitutto perché la forza di questa tempesta solare è notevole, con l’indice Kp che va da 0 a 9.

In secondo luogo perché i suoi effetti possono essere evidenti. In particolare, grandi disturbi nelle reti radio e di comunicazione.

Leggi anche:
Un’espulsione di massa coronale dalla macchia solare AR13480 si sta dirigendo verso la Terra: il suo impatto potrebbe scatenare una tempesta geomagnetica G2 sabato

Terzo, perché uno scienziato americano ha recentemente fatto notizia annunciando… “Apocalisse di Internet” Entro dieci anni a causa di una tempesta solare. Ciò che è ancora più inquietante è che questo accademico (Pietro Baker (della George Mason University situata nella periferia di Washington, Stati Uniti) sembra credibile, poiché sta conducendo un progetto per creare Sistema d’allarme Presto. Egli basa la sua teoria sulla convergenza di due fattori: “Questa è la prima volta nella storia umana che si verifica un’intersezione tra la crescente attività solare, la nostra dipendenza da Internet e la nostra dipendenza economica globale da Internet”.sussurrare Oppure Micro D Fox Meteo.

10%

In termini pratici, come si manifesta un fenomeno del genere? Peter Baker ha la risposta: “Potresti finire per friggere cose che pensavi fossero relativamente sicure. La rete elettrica, i satelliti, i cavi in ​​fibra ottica sotterranei rivestiti in rame, i sistemi di navigazione e GPS, i trasmettitori radio e le apparecchiature di comunicazione sono tutti a rischio.”.

“Quindi, se aggiungiamo tutto questo a Internet con la sua finissima elettronica, stiamo parlando di qualcosa che potrebbe davvero bruciare il sistema per settimane o addirittura mesi.”. In breve, esiste una probabilità del 10% circa che nel prossimo decennio “Sta accadendo qualcosa di grosso che potrebbe spazzare via Internet.”.