Maggio 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il primo data center lunare aprirà nel 2023

La luna potrebbe presto ospitare un data center.

La startup di cloud computing Lonestar ha annunciato di aver firmato un contratto con Intuitive Machines. L’obiettivo di questa partnership, che si è conclusa il 19 aprile, è quello di installare un data center in miniatura nel 2023… sulla superficie della Luna.

Lonestar, una startup con sede in Florida, avrà data center sulla luna per elaborare i dati lunari. Secondo i leader del progetto, ciò fornirà un’alternativa sicura ed ecologica ai data center terrestri. In breve, questi data center dovrebbero fornire una migliore sicurezza per l’archiviazione e il backup dei dati ed essere più “verdi”. Vale a dire, sul satellite, vengono invertite le limitazioni relative ai data center. Per il futuro, Lonestar prevede di installare data center sempre più grandi sulla superficie lunare. la loro missione? Abilita l’archiviazione e l’elaborazione dei dati perimetrali.

due incarichi

I primi dispositivi Lonestar viaggeranno verso la seconda missione di Intuitive Machines sulla Luna chiamata IM-2. Il suo scopo principale è fornire una serie di carichi utili commerciali e governativi al polo sud della Luna a bordo del lander Nova-C. Il carico utile di un satellite si riferisce alla parte che gli consente di svolgere il compito per cui è stato creato. In concreto, questo primo carico fisico dovrebbe consentire ai clienti anonimi di ricevere entrate per tutta la durata della missione IM-2. Questo micro data center autonomo pesa circa 1 chilo, ha una capacità di 16 TB e un ciclo di vita di 15-20 anni.

Il secondo contratto mira a testare le capacità di trasmissione dell’archiviazione dati durante la prima missione IM-1. Questa missione mira a far atterrare Nova-C sull’Oceanus Procellarum situato a ovest della Luna. Per questi test, fanno parte del piano solo i payload software predefiniti.

READ  SpaceX: Thomas Bisquet e altri 3 astronauti sono tornati sulla Terra (foto)

accumulo di ritardi

La missione IM-2 dovrebbe iniziare nel 2023. Il lancio era originariamente previsto per il primo trimestre del 2022 e sarebbe durato tra 11 e 14 giorni, secondo Intuitive Machines. Anche il lancio della missione IM-1 era previsto in precedenza, ovvero nel 2021. Infine, la risorsa di lancio SpaceX ha posticipato la data al primo trimestre del 2022. Ciò è dovuto a limitazioni tecniche. Pertanto, Falcon 9 sarà lanciato nello spazio nella seconda metà del 2022.

_
Segui Geeko su FacebookE Youtube e altri Instagram Per non perdere nessuna novità, test e consigli.