Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il plancton sta scomparendo drasticamente negli oceani, il che è un precursore del disastro

Il plancton sta scomparendo drasticamente negli oceani, il che è un precursore del disastro

L’aumento della temperatura dell’oceano sta causando la scomparsa del plancton e con esso dei pesci che dipendono da esso. Nel Nord Atlantico, la scomparsa del 26% del plancton entro il 2100 potrebbe portare alla scomparsa fino al 55% dei pesci, e molto di più negli altri oceani.

Questo interesserà anche te

[EN VIDÉO] Aumento allarmante della temperatura dell’oceano Nel 2020, gli oceani hanno assorbito l’equivalente di 20 sestilioni di joule. Non dal 1955…

La pesca eccessiva non è l’unica ragione della scomparsa della vita marina. Cause del riscaldamento degli oceani CrollaCrolla Le popolazioni di plancton non sono destinate a fermarsi, secondo uno studio appena pubblicato su Comunicazioni sulla natura. Nel 2023 e all’inizio del 2024, gli oceani non sono mai stati così caldi, in particolare il Nord Atlantico, che ha raggiunto diverse volte la temperatura media superficiale di 25 gradi Celsius, cosa impensabile secondo gli scienziati. Scienziati del climaScienziati del clima. Ricercatori inglesi di Plymouth Abbiamo valutato con successo l'impatto sugli organismi marini più importanti dei nostri oceani: il plancton, la base di tutto catena alimentarecatena alimentare. Si prevede che entro la fine di questo secolo scomparirà tra il 16 e il 26% del plancton del Nord Atlantico, il che porterà inevitabilmente alla morte tra il 38 e il 55% dei pesci.

Una diminuzione delle popolazioni ittiche fino all’80% in alcuni oceani

Al di là di questa media già allarmante, le stime sulla scomparsa dei pesci che ciò causerebbe sono ancora più drammatiche: lungo la costa portoghese, ad esempio, i ricercatori stimano che tra il 60 e l’80% dei pesci scomparirà entro la fine di questo secolo. Rispetto alla biomassa rinvenuta tra il 1990 e il 1999. Lo stesso vale per il Pacifico orientale e l’Indonesia settentrionale.

READ  des médecins salariés "et soumis aux 35 heures"

Secondo l'autore principale dello studio, la salute degli oceani si misura dalla quantità di fitoplancton presente. Il fitoplancton in realtà lo èenergiaenergiasembra NutrientiNutrientiche consente all’intero ecosistema oceanico di vivere e funzionare.