Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il James Webb Telescope rivela un’immagine “teaser” dei confini esterni dell’universo

Non resta altro che Pochi giorni per aspettare per scoprire le prime immagini a colori ad alta risoluzione scattate dal James Webb Space Telescope. Nel frattempo, la NASA ha rivelato un’immagine insolita che testimonia la profondità dell’universo come antipasto.

Questa immagine, risultante da 72 esposizioni in un periodo di 32 ore, è stata catturata dal rilevatore di guida di precisione del telescopio, lo strumento che consente all’ultra-sofisticata imbarcazione di mirare agli oggetti di interesse e di mettere a fuoco sopra.

Lei sta registrandoTra le immagini più profonde dell’universo di sempreL’agenzia spaziale americana ha commentato in un comunicato stampa.

L’immagine presenta, secondo la NASA, “scorcio confusoQuello che la comunità scientifica e migliaia di appassionati attendono con impazienza: la presentazione, prevista per il 12 luglio, delle prime immagini a colori ad alta risoluzione di Webb.

È al di là di qualsiasi cosa la razza umana abbia mai visto primaLo aveva già avvertito Bill Nelson, capo dell’agenzia statunitense, alla fine di giugno, durante una conferenza stampa allo Space Telescope Science Institute, il centro operativo di questo gioiello di ingegneria da 10 miliardi di dollari che è stato lanciato a dicembre e che ora si trova a 1,5 milioni di chilometri da Terra.

Più lontano nell’universo grazie al suo enorme specchio

James Webb è in grado di guardare l’universo più di qualsiasi telescopio prima di lui grazie al suo enorme specchio principale e ai suoi strumenti che ricevono segnali a infrarossi, che consentono loro di scrutare attraverso nuvole di polvere.

James Webb in particolare dovrebbe consentire di osservare le prime galassie, formatesi solo poche centinaia di milioni di anni dopo il Big Bang, e gli esopianeti.

READ  La 1ère ha scelto que vous verrez révélera un trait de votre personnalité...

Il 12 luglio, in particolare, la NASA intende annunciare la prima analisi spettroscopica del James Webb Telescope di un pianeta lontano, un esopianeta.

La spettroscopia è uno strumento per conoscere la composizione chimica e molecolare di oggetti distanti e, nel caso di un pianeta, può aiutare a determinare la sua atmosfera, rilevare la presenza di acqua o analizzare il suo suolo.