Dicembre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il drone dell’esercito americano torna sulla Terra dopo 908 giorni nello spazio

Il produttore di aeromobili Boeing ha affermato che un drone statunitense X-37B è atterrato sabato alla base dell’aeronautica militare di Cape Canaveral in Florida dopo aver trascorso quasi due anni e mezzo in orbita.

La navetta senza pilota, il cui primo volo ha avuto luogo nel 2010, ha trascorso un totale di più di dieci anni nello spazio, durante le sue sei missioni, aggiunge il produttore in un comunicato stampa. “Continua a battere record e offre al nostro paese una capacità senza precedenti di testare e integrare rapidamente nuove tecnologie spaziali”, ha affermato Jim Shelton, vicepresidente della Boeing Aerospace.

Lanciato nella più stretta segretezza, l’X-37B è stato progettato per la US Air Force dalla United Launch Alliance, una joint venture tra Boeing e Lockheed Martin. È lungo nove metri, ha un’apertura alare di 4,5 metri ed è alimentato da pannelli solari.

Il Pentagono aveva alzato il velo sui suoi obiettivi prima del suo ultimo lancio, nel maggio 2020, evocando tutta una serie di esperimenti scientifici.

I militari hanno spiegato che la missione consisteva nel testare le reazioni di materiali specifici nello spazio, valutare gli effetti della radiazione ambientale nello spazio su una catena di semi e convertire la radiazione solare in energia radioelettrica.

READ  Diretto - La guerra in Ucraina: otto civili sono stati uccisi e 21 feriti nei bombardamenti russi a Lyschansk