Aprile 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU adotta per la prima volta una risoluzione che chiede un “cessate il fuoco immediato”

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU adotta per la prima volta una risoluzione che chiede un “cessate il fuoco immediato”

È la prima volta dal 7 ottobre. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che chiede “Cessate il fuoco immediato” A Gaza lunedì 25 marzo. Il testo è stato votato con una maggioranza di 14 voti favorevoli e un'astensione “Chiede un cessate il fuoco immediato durante il mese del Ramadan.”, SChe in realtà è iniziata due settimane fa, prima “Raggiungere un cessate il fuoco permanente” et al “Chiede il rilascio immediato e incondizionato di tutti gli ostaggi.”

Simili appelli sono già stati bloccati più volte, in particolare dagli Stati Uniti, che questa volta si sono astenuti. La risoluzione è stata sostenuta da Algeria, Ecuador, Guyana, Giappone, Malta, Mozambico, Corea del Sud, Slovenia e Svizzera, ovvero i membri non permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Segui la nostra diretta.

Hamas annuncia un nuovo bilancio di 32.333 morti nella Striscia di Gaza. La dichiarazione del Ministero della Sanità di Hamas afferma inoltre che 107 persone sono morte nelle ultime 24 ore ed elenca un totale di 74.694 feriti nei territori palestinesi dall'inizio della guerra il 7 ottobre.

L'esercito israeliano continua le sue operazioni militari attorno a due ospedali. Più di 20 combattenti palestinesi furono uccisi in 24 ore Ospedale Al-Shifa a Gaza E basato su Ospedale della Speranza A Khan Yunis, secondo l'esercito.

L'UNRWA afferma che è vietato fornire aiuti nel nord di Gaza. “Nonostante la tragedia che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi, le autorità israeliane hanno informato le Nazioni Unite che non accetteranno più di inviare convogli alimentari dell’UNRWA nel nord”. Dalla Striscia di Gaza, secondo quanto annunciato domenica il direttore generale dell'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi (UNRWA).

READ  Perché il Caucaso meridionale sta rivedendo i leader europei?

Qualsiasi “trasferimento forzato di popolazione” costituirebbe un “crimine di guerra”, ha dichiarato Emmanuel Macron. Lo ha ricordato il presidente francese Benjamin Netanyahu “La sua ferma opposizione” In risposta all'attacco israeliano a Rafah durante un'intervista telefonica domenica.