Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il colosso italiano Barilla sta guadagnando terreno negli Stati Uniti

Barilla investe in Francia tra i 10 ei 15 milioni di euro l’anno. Stuart Ramson/AP

Il gruppo familiare acquista lo specialista americano di biscotti e cracker Back to Nature.

A oltre centoquarantacinque anni dalla sua nascita a Parma, Parilla Continua la sua conquista del mondo. Questo venerdì, il colosso italiano della pasta ha annunciato di aver raggiunto un accordo con l’americana P&G Foods per l’acquisizione del suo marchio di prodotti da forno Back to Nature.

Fondata in California nel 1960, commercializza muesli, biscotti, cracker, noci e nocciole non OGM, principalmente in canali specializzati in prodotti naturali. Con un fatturato di circa 50 milioni di dollari (47 milioni di euro), Back to Nature è una piccola acquisizione per l’azienda italiana con un fatturato di 3,9 miliardi di euro. «Questo ci permette di differenziare la nostra presenza negli Stati Uniti, come abbiamo fatto in molti mercati. L’idea è di avere due pilastri: uno nella pasta e sughi, l’altro nella pasticceria»Miloud Benaouda, che gestisce tutta l’Europa occidentale per Barila, spiega.

Se il gruppo italiano è noto soprattutto per il suo marchio di pasta, il suo creatore, Pietro Barilla…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Il 70% ti resta da scoprire.

Coltivare la propria indipendenza significa coltivare la propria curiosità.

Continua a leggere il tuo articolo a € 0,99 per il primo mese

Sei già iscritto?
per accedere

READ  Il capo del governo italiano inizia la sua visita in Algeria