Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I repubblicani stanno ancora bloccando il nuovo pacchetto di aiuti statunitensi

I repubblicani stanno ancora bloccando il nuovo pacchetto di aiuti statunitensi

Il nuovo pacchetto di aiuti Usa è ancora bloccato dai repubblicani

Resta teso il dialogo tra Joe Biden e i repubblicani riguardo alla politica di immigrazione dell’Ucraina e degli Stati Uniti. Sotto la pressione della destra, queste due questioni vengono negoziate insieme al Congresso, mettendo a rischio la consegna di armi ed equipaggiamenti vitali all’esercito ucraino.

Il presidente democratico ha invitato venerdì i parlamentari conservatori a non ostacolare un progetto sull'immigrazione già parzialmente negoziato, sottolineando che, se verrà adottato, sarà così. “L’insieme di riforme più difficili e giuste che abbiamo intrapreso nel nostro Paese per proteggere i confini”.. In precedenza, il presidente repubblicano della Camera dei rappresentanti, Mike Johnson, aveva avvertito che qualsiasi voto su nuovi finanziamenti per aiutare l’Ucraina, nonché per rafforzare il confine con il Messico, dove arriva un numero record di migranti, è inaccettabile. “nato morto”.

L’ultimo lotto di aiuti militari statunitensi all’Ucraina è stato annunciato il 27 dicembre e la Casa Bianca ha ripetutamente affermato che senza un’estensione del bilancio non ce ne saranno altri. Joe Biden chiede di votare per stanziare circa 100 miliardi di dollari (circa 92 milioni di euro) per soddisfare i bisogni urgenti, in particolare gli aiuti all’Ucraina, di cui gli Stati Uniti sono il principale fornitore di attrezzature militari, e gli aiuti a Israele.

Il dibattito parlamentare è ora complicato dall’accelerazione della campagna in vista delle elezioni presidenziali di novembre, che hanno tutte le possibilità di contrapporre ancora una volta Joe Biden a Donald Trump. L'ex presidente repubblicano ha fatto dell'immigrazione uno degli assi principali del suo attacco e sabato ha confermato la sua opposizione all'accordo negoziato tra i due partiti al Congresso degli Stati Uniti. “Un cattivo accordo sul confine è molto peggio di nessun accordo!” »ha scritto a lettere maiuscole il favorito repubblicano per le elezioni presidenziali del 2024 sul suo social reality network. “Chiudete i confini!” »Ha aggiunto.

READ  WhatsApp ha subito un'interruzione globale: i messaggi sono ancora interrotti

Inoltre, non si sono attenuate le tensioni tra il governo federale e il governatore repubblicano del Texas, che ha installato del filo spinato al confine con il Messico, sfidando così l'autorità di Washington in materia di controllo delle frontiere. Ha ricevuto un forte sostegno da Donald Trump e da molti altri leader del Partito Repubblicano.