Luglio 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Brenda Pea, la figlia del presidente, vuole politicizzare la sua uscita

Brenda Pea, la figlia del presidente, vuole politicizzare la sua uscita

Ha rivelato la sua omosessualità 10 giorni fa. Martedì la figlia del presidente camerunese Paul Biya ha parlato alla stampa. Dice di aver subito reazioni ostili, ma spera che la sua azione porti a un cambiamento nella legge nel suo paese d’origine.

pubblicato


aggiornare


Tempo di lettura: 3 minuti

"Sono pazzo di te e voglio che il mondo lo sappia", scrive Brenda Pia su Instagram, rivelando la sua relazione con la modella brasiliana Liones Valencia.  (Schermata da Instagram Brenda Biya (@kingnastyy))

Fino a cinque anni di carcere e una multa rischiano le coppie dello stesso sesso in Camerun. È quindi abbastanza simbolico che le dichiarazioni arrivino dalla figlia dell’inamovibile capo dello Stato, Paul Biya, 91 anni, ex seminarista, al potere da più di quattro decenni. “Sono pazzo di te e voglio che tutti lo sappiano“, Questo è il messaggio che Brenda Pia ha pubblicato sui social network. Un messaggio accompagnato da una foto in cui la vediamo baciare il suo compagno, la modella brasiliana. Dieci giorni dopo questo colpo di stato, dichiara martedì 9 luglio al giornale parigino. Lei, che vive in Svizzera fin dall’adolescenza, racconta che la sua famiglia è venuta a conoscenza della sua omosessualità attraverso questo post sui social media. “I miei genitori mi hanno chiamato e mi hanno chiesto di cancellarlo“, come dici.”Ma avevo già fatto il grande passo. Da allora c’è stato il silenzio radiofonico“.

La presidenza camerunese non ha commentato. Questo argomento rimane in gran parte un tabù all’interno della classe politica, così come nella società camerunese. Solo una fonte governativa anonima ne ha parlato ai colleghi di RFI. Brenda Pia vive in Svizzera.Si tratta della vita privata di un adulto residente fuori dal Paese“Questa fonte dice”Ciò non vincola in alcun modo il Camerun né il Capo dello Stato“Si tratta quindi di un doppio argomento, quello della vita privata e quello fuori dal Camerun. Tuttavia, la figlia di Paul, Biya, vuole politicizzare il suo gesto. Lei dice che spera che questo discorso possa liberare altre persone in Camerun possibile cambiare la legge.Almeno togliete la pena detentivaHa detto che “le coppie dello stesso sesso resistono, pur rendendosi conto che la battaglia sarà difficile.

READ  Cosa ricordi di martedì 19 marzo?

Il Camerun dovrà votare nel 2025. Al momento non si sa se Paul Biya tenterà di candidarsi per l’ottavo mandato. Oggi è il leader eletto più longevo al mondo. Si ripetono le elezioni contestate da ONG, governi occidentali e oppositori, alcuni dei quali sono stati incarcerati. I suoi sostenitori evidenziano “stabilità“E la sicurezza, in un momento in cui il Paese è minacciato dai jihadisti nel nord e dalla ribellione della popolazione anglofona nell’ovest.

Ma se il presidente non sunnita decidesse di cedere il potere, il potere ritornerebbe ai suoi seguaci. Si tratta del Segretario Generale della Presidenza, che è già molto influente, o del potente Ministro delle Finanze, ma si tratta anche del figlio di Paul Biya, Frank Biya, che è sempre più presente sul campo e lavora per consolidare la sua popolarità. Il segreto dell’albero genealogico: il figlio può garantire la continuità del sistema, seguendo il padre, mentre la figlia cerca di sfidare l’ordine costituito.