Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I primi due negozi in Belgio a rivendere i pacchi Amazon mancanti: “È una lotteria”

I primi due negozi in Belgio a rivendere i pacchi Amazon mancanti: “È una lotteria”

L'idea è nata dopo essere stato truffato su Internet. È in aumento, infatti, la vendita online di pacchi smarriti. «Abbiamo trovato questo concetto affascinante, ma per evitare truffe la cosa migliore è organizzare una vendita fisicamente e non online», spiega Arnoud Oserstam.

Vengono aperti due negozi, uno a Wavre e l'altro a Ixelles. © Dott

legale?

Le società di consegna preferiscono non condividere i numeri relativi al numero di pacchi smarriti o rubati. Ma si stima che in Europa circa 2.000 tonnellate di pacchi vadano persi durante la consegna. Ma è legale rivendere pacchi che non arrivano mai a destinazione?

“Non è in alcun modo accettabile che un corriere organizzi tali vendite. Il corriere, infatti, è obbligato a rispettarne l'esito. Deve garantire che la merce arrivi entro i termini concordati, salvo imprevisti o forza maggiore”, ha aggiunto. Stima Etienne Mignolet di FPS Economy. Secondo la legge, se dopo tre anni nessuno lo reclama, diventi proprietario.

Qui il fondatore ha preso le precauzioni necessarie. “Abbiamo controllato tutto con un avvocato. “Compriamo a tonnellate da un fornitore Amazon in tutta Europa tranne che in Belgio”, afferma Arnoud Oserstam, senza rivelare il prezzo di acquisto.

“Quando il postino è tornato al suo camion, il finestrino era rotto e il pacco era scomparso.”

Per rispettare la privacy, tutte le informazioni sui destinatari sono rese anonime. “La cosa più dolorosa è nascondere tutti i nomi su migliaia di pacchi”, afferma il presidente di Pile ou Face. “Inizieremo con cinque tonnellate e ne avremo 8 la prossima settimana.”

Attualmente hanno appena aperto i battenti due negozi a Wavres (23, rue du Commerce) per sei mesi e ad Ixelles (302, haussée d'Ixelles) per tre mesi. “Speriamo di poter rinnovare il contratto. L'idea è diventare leader di mercato e aprire due nuovi negozi ogni mese”, ha concluso Arno Oserstam.

READ  Pesce, carne non lavorata, frutta e verdura e marchi di "distribuzione": più economici in Belgio che nei nostri vicini