Gennaio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I leader dell’Africa occidentale adottano sanzioni “estremamente dure”

E i leader dei Paesi dell’Africa occidentale riuniti ad Accra hanno deciso, domenica, di chiudere il confine con il Mali e mettere il Paese sotto embargo, con misure descritte come “molto difficile“Punire l’incapacità della giunta di onorare la scadenza di febbraio per lo svolgimento delle elezioni per riportare i civili al potere.

I capi di Stato e di governo della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (ECOWAS) seduti a porte chiuse nella capitale del Ghana hanno deciso di chiudere il confine con il Mali all’interno della sub-regione. Sospensioni regionali e commerciali diverse dai beni di prima necessità, afferma un comunicato letto al termine del vertice.

Hanno anche deciso di tagliare gli aiuti finanziari e congelare le attività finanziarie nella Banca centrale degli Stati dell’Africa occidentale (BCEAO). Ricorderanno gli ambasciatori degli Stati membri in Mali, che ha subito due colpi di stato militari dal 2020 ed è in preda a una profonda crisi di sicurezza.

I leader dell’ECOWAS hanno approvato le azioni intraprese al vertice dell’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale (UEMOA) poco prima del loro incontro, ha affermato uno dei partecipanti al vertice, che ha chiesto l’anonimato, parlando delle azioni.molto difficile“.

I paesi UEMOA sono tutti membri dell’ECOWAS.

Queste sanzioni sono molto più severe di quelle adottate dopo il primo colpo di stato dell’agosto 2020.


►►► Leggi anche: Mali: il consiglio militare propone un nuovo calendario per ripristinare il potere ai civili


Oggi, il Consiglio militare afferma di non essere in grado di organizzare elezioni presidenziali e legislative nella data prevista per la fine del prossimo febbraio. Le autorità invocano la costante insicurezza nel Paese che affligge violenze di ogni tipo, jihadiste, comunali, spregevoli… Sottolineano la necessità di realizzare riforme preliminari in modo che le elezioni non siano oggetto di contestazione come prima.

READ  La giustizia americana sospende l'impegno vaccinale richiesto da Biden nelle aziende

Di recente, la giunta ha chiesto fino a cinque anni di transizione, un ritardo inaccettabile per la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale.

Fin dal primo colpo di stato dell’agosto 2020, che ha consolidato nel maggio 2021, il colonnello Asimi Guetta è stato nominato capo del “transizione“La comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale sta spingendo per il ritorno dei civili il prima possibile.

“Hazar”

Percependo la rabbia dell’Africa occidentale, sabato la giunta ha inviato due ministri ad Accra per presentare un calendario rivisto.

La controproposta del Mali è un periodo di transizione di quattro anni. È uno scherzo – è umorismoUn alto funzionario ghanese ha affermato che il suo paese detiene attualmente la presidenza dell’ECOWAS e ha anche parlato a condizione di anonimato.

Per un’organizzazione la cui credibilità è in gioco, si tratta di difendere i suoi principi fondamentali di governance, arginare il contagio di fatto e contenere l’instabilità regionale.

Newsletter Informazioni RTBF – Africa

Ricevi ogni settimana le principali notizie sul tema dell’Africa. Tutte le informazioni dal continente africano presto nella tua casella di posta.

ok