Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“I francofoni non sono più i benvenuti a Bruxelles Airlines: la compagnia crea un pericoloso precedente nella storia del Belgio”

Per quanto riguarda l’Unione dei cristiani francofoni, questa mattina abbiamo bevuto erroneamente il caffè leggendo la lettera di raccomandazione, in olandese, del direttore delle risorse umane di Bruxelles Airlines. Nella lettera, il direttore della compagnia aerea belga spiega che il CNE, che difende gli interessi dei dipendenti dell’Unione cristiana, non potrà più essere rappresentato da un funzionario sindacale. per colpa di ? “La sede centrale di Bruxelles Airlines si trova a Degem., entrambi nelle Fiandre, giustifica l’impresa. Pertanto, la controparte fiamminga della CNE, ACV-Puls, può essere rappresentata nella società, sebbene il numero di filiali della CNE sia elevato all’interno della società belga. ““Questo è scandaloso e completamente illegale.” dice Didier Lippi, attuale membro permanente del Consiglio elettorale nazionale. Non spetta alla direzione di un’azienda decidere sulla propria rappresentanza sindacale, ma piuttosto ai suoi dipendenti. Ogni rappresentante sindacale, verde, rosso, blu, fiammingo o francofono, ha diritto al sostegno di un membro permanente del suo sindacato, indipendentemente da dove sia ubicata la sua azienda in Belgio.

Per accedere a questo articolo, connettiti a Internet.