Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: perché gli europei hanno ignorato i segnali di invasione dell’Ucraina dal 2004?

Guerra in Ucraina: perché gli europei hanno ignorato i segnali di invasione dell’Ucraina dal 2004?

Nel corso di 21 mesi, la Russia ha invaso l’Ucraina, lasciando gli europei sotto shock. Tuttavia i segnali c’erano. Perché li abbiamo ignorati? Ingenuità, negligenza o corruzione? Come abbiamo lasciato la strada aperta agli obiettivi imperiali del presidente del Cremlino? È la domanda che si pone Sylvie Kaufmann, giornalista di Le Monde, nel suo ultimo libro dal titolo Gente cieca. In che modo Berlino e Parigi hanno lasciato la strada aperta alla Russia? (problemi di condivisione). Era un’ospite Clic.

Perché gli europei non hanno colto i segnali premonitori del deterioramento delle relazioni tra Russia e Occidente? In qualità di corrispondente dell’epoca da Mosca e dall’Europa centrale, Sylvie Kaufmann coprì la caduta dell’impero sovietico e il crollo del comunismo. “Ho avuto l’opportunità di essere testimone di questi eventi davvero storici e fondativi che sono stati anche fonte di grande speranza nei nostri paesi, nelle nostre democrazie e di una sorta di fiducia un po’ cieca che era già nella mente di tutti. Questi paesi seguirebbero inevitabilmente la strada della libertà, della democrazia e dell’economia di mercato.“Commenta il giornalista di Le Monde.

Dopo ulteriori missioni negli Stati Uniti e in Asia, negli anni 2000, Sylvie Kaufmann si rese conto che la situazione stava peggiorando. Al momento dell’invasione dell’Ucraina, voleva capire come, partendo da questo punto di partenza positivo, si potesse ottenere l’esatto opposto del risultato desiderato. Ho quindi ripercorso questo viaggio in una serie di momenti importanti.

READ  Mick Jagger, Stefan Berne, Charlotte Gainsbourg e Arsène Wenger: ospiti illustri alla cena a Versailles in onore di Carlo III (foto)