Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gran parte degli aiuti energetici per la casa finisce in conti di risparmio: come si spiega questo?

Gran parte degli aiuti del governo alle famiglie per far fronte all’aumento delle bollette energetiche sono finiti nei conti di risparmio delle famiglie belghe, secondo uno studio condotto congiuntamente dalla Banca nazionale del Belgio (NBB) e dall’Università di Gand (UGent) e riportato. Giovedì di De Standaard e Het Nieuwsblad.

Secondo Gert Peersman (UGent) e Joris Wauters (BNB), che hanno condotto la ricerca, i buoni energia emessi dalle autorità e il vantaggio finanziario della riduzione dell’IVA su gas ed elettricità si trovano in gran parte nei conti di risparmio delle case. I ricercatori hanno concluso che il governo ha sovracompensato molte famiglie. La famiglia media belga ha speso per l’energia 170 euro al mese tra maggio e luglio. Un numero molto inferiore alle attese degli esperti.

Questa differenza può essere spiegata dal fatto che molte famiglie hanno ancora un contratto fisso o utilizzano una fonte di riscaldamento più economica del gas. “La riduzione dell’Iva e dei buoni energia non era necessaria per una famiglia media, e ancor meno per un reddito più alto”, secondo M. Persman. Inoltre, queste azioni hanno creato un enorme divario di bilancio.

Secondo i ricercatori, sarebbe stato meglio per il governo estendere la tariffa sociale per le famiglie molto vulnerabili, prevedendo un modello più graduato per evitare di escludere coloro che sarebbero leggermente al di sopra del tetto di reddito.

READ  USA - Valori da tenere d'occhio a Wall Street (AGGIORNATO) - 14/06/2022 alle 13:59