Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli Stati Uniti danno il primo schiaffo alla Cina nel 2024. Gli americani si dotano dei chip più avanzati al mondo e puntano già al 2025

Gli Stati Uniti danno il primo schiaffo alla Cina nel 2024. Gli americani si dotano dei chip più avanzati al mondo e puntano già al 2025

Notizie sulla tecnologia Jvi Gli Stati Uniti danno il primo schiaffo alla Cina nel 2024. Gli americani si dotano dei chip più avanzati al mondo e puntano già al 2025

condivisione :


Dopo l’intervento americano nell’esportazione di tecnologie in Cina, il Paese continua su questa strada per avanzare ulteriormente nel mercato.

Schiaffo tecnologico: chip più potenti negli Usa

Da diversi anni la rivalità tecnologica tra Stati Uniti e Cina si è intensificata, colpendo settori come l’intelligenza artificiale, il cloud computing e la produzione di semiconduttori.

Questa battaglia in corso per determinare chi farà i progressi più significativi prende una nuova svolta all’inizio del 2024. Gli Stati Uniti hanno appena inferto alla Cina un duro colpo nella corsa ai microchip, uno dei settori più ambiti.

Al centro di questo progresso tecnologico c'è ASML, leader mondiale nella produzione di macchine litografiche utilizzate nell'industria dei chip. In un recente annuncio, ASML ha consegnato Twinscan EXE:5000, un dispositivo di nuova generazione, a Intel of America.

Questa acquisizione fa degli Stati Uniti i primi a beneficiare di questa tecnologia, mettendo il Paese in una posizione di forza nella competizione tecnologica con la Cina.

Intel, con l'acquisizione del Twinscan EXE:5000 da ASML, sta aprendo la strada a una nuova era nella produzione di chip. Questa macchina, frutto di una cooperazione tecnologica all’avanguardia, rappresenta un investimento importante con un costo compreso tra 300 e 400 milioni di dollari e richiede cinque anni per essere completamente sviluppata e consegnata.

Le sanzioni e gli accordi statunitensi hanno creato un contesto in cui la Cina si trova incapace di emulare le capacità tecnologiche statunitensi. Twinscan EXE:5000 offre quindi agli americani un vantaggio nella produzione dell'ultima generazione di microchip.

READ  Prezzi dell'energia: "Temo un bagno di sangue sociale e industriale", spiega Damien Ernst, specialista energetico

L’obiettivo: controllare i chip da 2 nanometri

Secondo informazioni riportate da diversi media, questo progresso tecnologico consentirà a Intel di iniziare a produrre chip a 2 nanometri entro la fine del 2024 o l'inizio del 2025. Ciò fa parte di una strategia volta a commercializzare questi chip a partire dal 2025. Intel aspira così a riconquistare la leadership nel campo dei chip elettronici, in particolare con la tecnologia di incisione a 2 nanometri.

Questo approccio non è solo una risposta al contesto di concorrenza con la Cina, ma anche al desiderio degli Stati Uniti di riconquistare la propria posizione di leader nel settore dei semiconduttori. Il Twinscan EXE:5000 segna l'inizio di una nuova era per la produzione di chip avanzati, e gli Stati Uniti intendono sfruttare questo vantaggio per consolidare la propria posizione sulla scena tecnologica globale.

L'acquisizione statunitense di Twinscan EXE:5000 da ASML rappresenta molto più di un semplice accordo tecnologico. Si tratta di un passo da gigante nella rivalità tecnologica con la Cina, che dà agli americani un enorme vantaggio nella produzione di microchip all'avanguardia.

Con l’avvicinarsi del 2025, l’obiettivo degli Stati Uniti è diventato chiaro: dominare il settore dei chip a 2 nanometri e riaffermare la propria posizione di leadership nell’industria dei semiconduttori.


Guida all'acquisto

Confronto CPU: giochi, app e streaming Quale processore dovresti scegliere per il tuo computer desktop durante il Black Friday?