Maggio 21, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Garantire la sicurezza e la salute della vita delle persone è il compito principale

>> COVID-19: sono stati vaccinati quasi 89.000 bambini dai 5 ai 12 anni
>> Sforzi per accelerare la fornitura di vaccini COVID-19 ai bambini

Sotto la guida del Partito e attraverso decisioni ragionevoli, il governo ha guidato fermamente il paese a superare le difficoltà, recuperare e sviluppare gradualmente l’economia nazionale e fornire sicurezza sociale.




Il successo della campagna di diplomazia sui vaccini ha aiutato il Vietnam a diventare uno dei sei paesi con la più alta copertura vaccinale al mondo.


Foto: VNA / CVN

Dopo un periodo di rigorosa attuazione della strategia di vaccinazione COVID-19, il 14 aprile è stato compiuto un passo importante nella copertura vaccinale dell’intera popolazione con le prime iniezioni degli studenti il ​​6H Un’aula a Quang Ninh (Nord), ha aperto una campagna di vaccinazione per i bambini dai 5 ai 12 anni in uno sforzo del governo per controllare l’epidemia e proteggere la salute della popolazione.

L’epidemia di COVID-19 in Vietnam è stata gradualmente portata sotto controllo e la vita sociale ed economica è gradualmente tornata alla sua nuova normalità. Tuttavia, il governo continua una campagna di diplomazia sui vaccini per garantire che i vaccini vengano forniti alla popolazione, in particolare alle giovani generazioni.

Gli sforzi incessanti del governo

A partire dal suo nuovo mandato nel maggio 2021, il governo si è trovato ad affrontare molteplici sfide, in particolare la crisi sanitaria che ha gravi conseguenze per la vita sociale ed economica.

Sotto la guida del partito guidato dal segretario generale Nguyen Phu Trong, il governo ha svolto una serie di importanti compiti con l’intero sistema politico, compreso il raggiungimento del duplice obiettivo di lotta al COVID-19, ripresa e sviluppo sociale ed economico. E, soprattutto, tutelare la salute della popolazione.




L’epidemia di COVID-19 in Vietnam è stata gradualmente portata sotto controllo e la vita sociale ed economica è gradualmente tornata alla sua nuova normalità. Foto: VNA / CVN

Una strategia vaccinale efficace e completa è stata attuata urgentemente dal governo a tutti i livelli e settori con tre leader: la creazione del Fondo per i vaccini, la strategia per la diplomazia dei vaccini e la campagna di vaccinazione di massa.

Il 13 agosto 2021 il primo ministro Pham Minh Chinh ha firmato la risoluzione n. 1399/QD-TTg che istituisce un gruppo di lavoro governativo sulla diplomazia dei vaccini guidato dal ministro degli Esteri e composto anche da funzionari dell’ufficio governativo e dei ministeri degli affari esteri, della salute, Difesa, Polizia, Industria, Commercio e Scienza e Tecnologia.

La creazione della task force continua a sottolineare la politica coerente del partito e dello Stato, che è quella di proteggere soprattutto la salute delle persone, massimizzando tutte le possibili risorse nazionali e internazionali per respingere rapidamente l’epidemia e riportare la vita alla normalità. Appena possibile; Riflette la determinazione del governo a rendere la sua strategia sui vaccini un successo.

Il gruppo di lavoro ha lavorato con determinazione per accelerare la mobilitazione di partner e organizzazioni internazionali per stabilire la cooperazione nella produzione e il trasferimento tecnologico per la produzione di vaccini, farmaci terapeutici e prodotti medici e la lotta al Corona virus. Inoltre, il governo sta compiendo sforzi per trovare e negoziare con partner stranieri per anticipare le consegne di vaccini COVID-19 in Vietnam nei tempi previsti o per creare joint venture per produrre vaccini, medicinali e prodotti medici nel paese.

La diplomazia dei vaccini ha prodotto risultati tangibili. Il Vietnam ha ricevuto finora 232,6 milioni di dosi di vaccino, di cui oltre 51 milioni di dosi ricevute attraverso il meccanismo Covax, più di 26 milioni di dosi fornite dal governo degli Stati Uniti, senza contare circa 13,7 milioni di dosi promesse dal governo australiano per la vaccinazione. Bambini dai 5 ai 12 anni. Secondo il Ministero della Salute, il Paese ha fornito più di 212,6 milioni di dosi di vaccini, di cui quasi 194,6 milioni di dosi iniettate per persone di età pari o superiore a 18 anni e più di 17,3 milioni di dosi per bambini di età compresa tra 12 e 17 anni e 667.900 dosi per bambini di età compresa tra 5 e meno di 12 anni in 45 contee e città.

Il successo della campagna di diplomazia sui vaccini ha aiutato il Vietnam a diventare uno dei sei paesi con la più alta copertura vaccinale al mondo, riducendo drasticamente il tasso di mortalità per COVID-19 e passando senza intoppi da una strategia “zero COVID” a una “sicura e flessibile”. adeguamento e controllo effettivo del COVID-19” come previsto dalla Risoluzione del Governo 128/NQ-CP. Grazie al successo della strategia del vaccino e al tempestivo rafforzamento da parte del governo della risoluzione 128/NQ-CP, l’economia vietnamita si è gradualmente ripresa. Il duplice scopo del governo e, soprattutto, la tutela della salute della popolazione è stato raggiunto.

READ  Lavaur. Course pour la santé dentaire avec Pierre-Fabre