Febbraio 2, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Friburgo introduce la maturità bilingue con l’italiano

Il progetto è stato presentato mercoledì a Friburgo, alla presenza della consigliera di Stato Sylvie Bonvin-Sansonnens, responsabile della formazione, e del suo omologo ticinese Manuel Bertoli. Tale opportunità esiste attualmente nelle zone di Watt e Berna.

L’apprendimento della lingua italiana è già fortemente sostenuto nei college di Friburgo. La lingua di Dante può essere scelta come Lingua 2 (L2) o Lingua 3 (L3) in uno specifico corso opzionale (OS) o opzionale. Secondo Sylvie Panvin-Sansonens, “la maturità bilingue è l’unica cosa che manca a questa offerta”.

Rafforzare i legami con il Ticino

L’immatricolazione bilingue con l’italiano sarà offerta agli studenti delle quattro regioni linguistiche del Cantone dall’inizio del prossimo anno accademico. E forse attraverso GIB tra qualche anno.

Lo scopo di questo nuovo curriculum è quello di: promuovere l’apprendimento dell’italiano e rafforzare i legami culturali e personali con la Svizzera italiana. “È un progetto meraviglioso. Se avessi potuto farlo ai miei tempi, lo avrei fatto di sicuro!, sorride Sylvie Bonvin-Sansonens. Aiuta a rafforzare l’unità nazionale, crea un legame con la provincia del Ticino. Importante per la provincia di Friburgo, in particolare la comunità ticinese all’interno di UniFr.”

Nel dettaglio, gli studenti che hanno scelto l’italiano in L2 (possibile dal primo anno di ginnasio), L3 o OS (possibile dal secondo anno) possono iscriversi per un anno di permanenza alle scuole superiori. Ticino, partner della loro scuola di nascita, dove trascorrono il secondo o terzo anno di scuola secondaria in Ticino.

Gli studenti alloggiano presso famiglie ospitanti con finanziamenti forniti tramite una sovvenzione federale. Al loro ritorno seguiranno un’opzione complementare offerta in italiano. Per ottenere la maturità, gli studenti devono superare un esame orale in questo ramo.

READ  Il destino di dieci attivisti italiani di estrema sinistra che cercano i diritti di Roma dovrebbe finire

Studenti interessati

I primi diplomi di questo tipo verranno assegnati nel 2027. Attualmente, circa il 10% degli studenti delle scuole medie della provincia di Friburgo impara l’italiano. Un numero in aumento negli ultimi anni. Solo loro possono beneficiare di questa nuova offerta.

Le studentesse del 4° anno del Collège Saint-Michel, con una particolare preferenza italiana, Lisa Bagler e Julie Perrut si iscriveranno volentieri al corso. I due giovani la vedono come un’opportunità per “conoscere meglio la cultura e la lingua italiana”. Un plus per il loro “futuro professionale” ed “esperienza umana”.

Un caloroso benvenuto in Ticino

Trascorrere un intero anno in un college di un’altra regione, studiando tutti i corsi in una lingua straniera, può essere piuttosto impegnativo. Chi può avere paura. Non è facile, ma la scuola si è adeguata a questo tipo di scambio, e la rassegna di benvenuto in loco è stata fatta, sottolinea Nicola Pinchetti, rettore del Liceo Bellinzona, che mercoledì si è recato a Friburgo per questa conferenza stampa.

Ha esperienza: la sua scuola accoglie da più di tre anni studenti in immersione del cantone di Berna. «Nei primi anni abbiamo avuto difficoltà, è vero, ma abbiamo preso diversi accorgimenti. Per esempio: nello scambio c’è un insegnante responsabile di questi studenti, che li accompagna e li aiuta in caso di problemi. funziona bene! Poi l’integrazione è facilitata da opzioni come l’orchestra o il coro. ”.

Il programma sarà presto reciproco: dall’inizio dell’anno scolastico 2024, anche gli studenti ticinesi che desiderano approfondire il francese saranno i benvenuti nei college di Friburgo.

Resta la domanda: è davvero necessario aprire un nuovo dipartimento franco-italiano per la maturità liceale, sapendo che il bilinguismo franco-tedesco è già in difficoltà nella provincia di Friburgo? “È un’offerta aggiuntiva, risponde Sylvie Panvin-Sansonens, che vuole assicurare. Non viene a competere con l’istruzione bilingue franco-tedesca, viene in aggiunta. L’apprendimento del tedesco continuerà a essere rafforzato”.

READ  Scompare il più antico gruppo di tifosi italiani ancora attivo / Italia / Inter / SOFOOT.com