Gennaio 24, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fondo bancario italiano incontra Carige per selezionare l’acquirente.

I fondi di proprietà della Carige d’Italia selezioneranno un acquirente per la banca tra i tre casi che affronteranno lunedì e con lui verrà negoziata una vendita, sperando che ponga fine alla crisi di sette anni del debitore in difficoltà.

Carige e il suo grande rivale Monte dei Paschi di Siena sono due grandi grattacapi bancari a cui l’Italia deve fare attenzione negli ultimi anni per completare la ristrutturazione che è costata ai finanziatori sanitari 10 10 miliardi ($ 11 miliardi).

L’anno scorso l’Italia ha offerto uno sgravio fiscale totale di 380 milioni di euro per facilitare la vendita del Monte dei Paschi di proprietà statale al colosso UniCredit, facilitando la vendita di Carige.

Il Comitato Direttivo del Fondo Bancario FITD, che detiene l’80% del debitore, si riunisce alle 14:30 GMT.

Il FITD, finanziato dalle banche italiane, ha speso 600 600 milioni per salvare Carige, e ora BPER, Credit Agricole Italia e il fondo statunitense Cerberus devono pagare di più all’azienda prima di accettare di portarla a un indice euro.

Dopo aver inizialmente chiesto un’iniezione di capitale di 1 miliardo di euro, FITD lo ha rifiutato in quanto eccedente i 700 milioni di euro che poteva spendere, con chi ha familiarità con la questione dicendo che BPER aveva ridotto la sua domanda di flusso di cassa al di sotto di questo limite sabato.

La Quinta Banca italiana è un banditore desiderabile, le autorità del paese sono desiderose di riunire istituti di credito di medie dimensioni e alcuni membri del FITD sono diffidenti nei confronti dell’espansione italiana del più grande prestatore estero del paese, Credit Agricol.

READ  Il circo franco-italiano fa tappa a Kodentin per cinque giorni

L’anno scorso, la filiale italiana di Crdit Agricole Franais ha acquistato la piccola società Creval per 1 1 miliardo e nel 2017 ha concluso un accordo di salvataggio con FITD per tre banche complesse.

BPER è stata guidata nel percorso di espansione dal suo partner di riferimento UnipolSAI e lo scorso anno ha aumentato il proprio patrimonio del 40% acquistando rami che sono stati ceduti nell’ambito dell’acquisizione da parte di Intesa di UBI Zanpalo.

Carige porterà il patrimonio di BPER a circa 155 miliardi di euro, diventando così la quarta banca italiana e una diretta concorrente del terzo Banco BPM, affiliato di lunga data.

“La potenziale operazione BPER-Carige spingerà ulteriormente la possibilità di una fusione tra BPER e Banco BPM”, hanno affermato i ricercatori di Intesa Sanpaolo.

Secondo Indesa, con un rapporto costi/ricavi del 93%, la ristrutturazione una volta acquisita da Carige “richiederà tutta l’attenzione e il tempo della gestione”.

Le azioni di Garage sono aumentate del 3,3% da metà dicembre, sulla scia di interessanti notizie da PPER e Credit Agricole Italia.

(1 $ = 0,8823 euro) (a cura di John Harvey)