Associazioni Campania Eboli

Festambiente Agricoltura

festambiente agricoltura

Festambiente Agricoltura: la terra, come la vogliamo. Ad Eboli, dal 25 al 27 novembre, presso l’Azienda Agricola Regionale Improsta.

Festambiente Agricoltura. La terra, come la vogliamo. Recita così lo slogan della tre giorni dedicata all’agricoltura, alla terra, ad un futuro biologico ed eco sostenibile. L’iniziativa si terrà dal 25 al 27 novembre presso l’Azienda Agricola Regionale Improsta di Eboli.

Tre giorni di appuntamenti nel cuore della Piana del Sele incentrati sull’agricoltura, sul consumo di suolo, la biodiversità.Un evento per valorizzare il patrimonio d’identità e tradizioni, l’enogastronomia e le risorse naturali e culturali tipiche della Campania.

Il Festambiente Agricoltura è promosso da Legambiente Campania, con partner Alma Sages e la collaborazione della Centrale del Latte. La campagna è finanziata con il contributo della Comunità europea – programma operativo 2016.
Previsti dibattiti, incontri, laboratori e concerti sul tema dell’agricoltura. Non mancheranno degustazioni e presentazioni delle buone pratiche dell’agricoltura di qualità. Spazio anche ai piccoli con laboratori e attività di animazione.

Si inizia venerdì 25 novembre con visite guidate e laboratori per studenti. In mattinata conferenza di presentazione con istituzioni stampa e impresa. A seguire presentazione del Protocollo d’Intesa Legambiente – Istituto Zooprofilattico per il Piano di Monitoraggio Integrato Campania trasparente – SPES.

Alle ore 18.00 tavola rotonda su “Agricoltura e migranti, i nuovi scenari dopo la legge sul caporalato”. Seguirà lo show cooking del cuoco contadino Pietro Parisi e degustazione guidata vino Capoclasse – Profagri. Alle ore  21.30 Giovanni Block live concert con apertura con “Group Djato” ospiti del Centro Magyc di Eboli.

Sabato 26, alle ore 10,30 incontro su “Dissesto idrogeologico e consumo di suolo: proposte a confronto, per un’agricoltura sostenibile”. Nel pomeriggio confronto dedicato a” Biologico e conversione, il futuro è adesso.” Alle ore 20.00 presentazione del progetto “L’Aglianicone, un vitigno antico per un vino da scoprire” a cura dell’Università degli Studi della Basilicata. Alle 21,30 spazio a “Capitan Capitone e i fratelli della costa” con Daniele Sepe, Maurizio Capone, Gnut live concert. Apertura con Domenico Monaco – Cantastorie.

Domenica 27 novembre mattinata dedicata ai laboratori e animazione al teatro con: Flavia D’Aiello in “Le storie dell’Orto”.  Alle ore 10,30 tavola rotonda con “La biodiversità agraria, gli agricoltori custodi alla sfida dei PSR”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi