Cronaca EVIDENZA Salerno

Falsi certificati per extracomunitari: sei indagati a San Valentino Torio

Falsi certificati

San Valentino Torio. Contraffazione di documenti, falso in atto pubblico, peculato e favoreggiamento della immigrazione clandestina.

I carabinieri hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, a carico di sei persone.

Nel corso della stessa operazione, i militari hanno sequestrato decine di documenti d’identità e permessi di soggiorno emessi illegalmente in favore di cittadini extracomunitari.

Operazione “Easy Residence”

L’indagine, iniziata lo scorso mese di gennaio e denominata “Easy Residence”, ha consentito di sgominare un’intera organizzazione criminale.

In particolare è emerso che i coniugi S.T e C.F, insieme a tre procacciatori di origine marocchina e grazie alla complicità di un impiegato dell’ufficio anagrafe del Comune di San Valentino Torio, avevano realizzato un sistema per consentire a cittadini extracomunitari, attraverso la produzione di falsa documentazione, di ottenere le carte d’identità valide per il rilascio dei documenti di permanenza sul territorio italiano e comunitario.

L’organizzazione criminale, infatti, sfruttando la posizione ricoperta all’interno degli uffici del dipendente comunale e dietro il corrispettivo di somme di denaro, emetteva false certificazioni di abitabilità, con formale intestazione dell’ufficio tecnico del Comune ovvero del servigio di igiene dell’Asl di Salerno, per edifici in realtà fatiscenti o comunque non aventi i requisiti minimi, in favore di extracomunitari che si rivolgevano all’Ente per ottenere la residenza anagrafica e richiedere il successivo rilascio della carta d’identità.

Fondamentale per l’esito delle indagini è stata la collaborazione con lo sportello unico per l’immigrazione della Prefettura e della Direzione provinciale del lavoro di Salerno, che hanno cooperato con i carabinieri per l’acquisizione e il sequestro di una copiosa documentazione amministrativa e delle certificazioni contraffatte.

Nel corso degli accertamenti sono stati riscontrati 37 casi di peculato di somme di denaro destinate al Comune di San Valentino Torio e all’Asl di Salerno, pari a diverse migliaia di euro e decine di casi di falsificazione di ricevute postali di pagamento in favore degli stessi Enti.

Sottoposti a sequestro probatorio circa un centinaio di certificazioni falsificate di idoneità alloggiativa, certificati di abitabilità ed altri documenti con l’intestazione di Enti pubblici.

Scopri l'Autore

laRedazione

laRedazione

Account ufficiale de laRedazione.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi