Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica Salerno

Ex-discarica di Cannetiello, la Regione finanzia la messa in sicurezza

Arriva, insieme agli auguri di Capodanno, la buona notizia che in tanti attendevano ormai da tempo. La Regione Campania ha finalmente disposto i fondi necessari per un intervento di messa in sicurezza della discarica che sorge in località Cannetiello.

Cava de’ Tirreni. La cartuccia buona, il sindaco Servalli, se l’è riservata per l’ultimo dell’anno.

«Voglio salutare i cittadini cavesi con una bella notizia – ha fatto sapere tramite la propria pagina Facebook – La Regione Campania con delibera di Giunta Regionale n°731 del 13.12.2016 ha finanziato per l’intero importo (2 milioni e 400 mila euro) i lavori di messa in sicurezza della discarica di Cannetiello. Si tratta di un passo importante che ci consentirà di estinguere il mutuo fatto dalla precedente amministrazione, alleggerire la situazione debitoria del Comune e liberare spesa corrente per strade, scuole e palestre».

Il botta e risposta social tra sindaco e ex-sindaco

Natale, intanto, è passato. Bando quindi ai propositi convenzionali sull’ “essere più buoni”. Il sindaco, difatti, non si è voluto risparmiare una stoccata alla precedente amministrazione che, inevitabilmente, ha fatto scattare la reazione dell’ex primo cittadino Marco Galdi.

«Spesso mi chiedono in cosa consiste la “Svolta Buona” – conclude, infatti, Servalli nel suo post – Per me è questa, e molte altre cose che distinguono il nostro modo di operare a fronte della fallimentare esperienza precedente. Carissimi Auguri di Buon Anno. W Cava de’ Tirreni».

Si tratta questa, secondo Galdi, di «una caduta di stile» che a fine anno poteva essere evitata.

«Evidentemente il sindaco – ribatte Galdi a distanza dalla suo profilo social – non sa che il nostro Comune ha avuto il finanziamento in quanto la precedente Amministrazione ha fatto il progetto, ha ottenuto tutti i pareri, l’ha reso “cantierabile”, permettendo l’inserimento della nostra discarica fra quelle di cui all’allegato n. 2 della delibera regionale n. 731 del 13/12/2016 ed a lui è rimasto solo da attendere che si sbloccassero le risorse del FSC 2014/2020. Complimenti, quindi a chi dopo tanti anni ha portato a soluzione la questione della discarica di Cannetiello e a chi, pur non facendo nulla, si è trovato un problema risolto».

La messa in sicurezza non è una bonifica

Ma al di là dei battibecchi social a cui ormai i cittadini cavesi sono ampiamenti abituati, è bene ricordare che non si tratterà tuttavia di un “disinnescamento” di quella che è ormai definita la “bomba ecologica” di Cava de’ Tirreni: più che altro i 2 milioni e 400 mila euro stanziati serviranno ad arginare e contenere la fuoriuscita di percolato e far rientrare quell’allarme scattato quasi tre anni fa su segnalazione dei carabinieri quando – nel marzo del 2014, a seguito delle piogge invernali – fuoriuscì del percolato dalle vasche di raccolta, che invase i terreni circostanti. Ad ogni modo non è un mistero che la bonifica di Cannetiello resta per la giunta del sindaco Servalli, uno degli obiettivi principali dell’attività amministrativa. Non a caso l’opera è sul podio del piano triennale dei lavori pubblici con priorità di avvio elevata, fissata proprio per il 2017. Tuttavia una stima economica per la risoluzione definitiva del problema si aggirerebbe intorno ai 100 milioni di euro.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi