Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Estensione dell’energia nucleare: “Solo MR ha garantito l’estensione di due centrali”

Estensione dell’energia nucleare: “Solo MR ha garantito l’estensione di due centrali”

Dopo l’accordo finale alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28), David Clarenvall ha espresso i suoi dubbi. “In termini di energia, non possiamo voler eliminare l’energia nucleare e allo stesso tempo eliminare gli idrocarburi. Ad un certo punto bisogna fare una scelta”, spiega il Ministro. “La nostra scelta nella MR è molto chiaro. Dobbiamo espandere le centrali nucleari se vogliamo avere la capacità di produrre energia nel nostro Paese. Vediamo che alcuni paesi vogliono mantenere il gas e possiamo capirlo. “Abbiamo scelto che fosse nucleare.”

Dopo una notte di trattative, il governo ha finalmente accettato di prorogare per dieci anni i due reattori nucleari. Questo accordo conferma la validità dell’accordo siglato con Engie diversi mesi fa. “Questo accordo contiene tutti gli elementi dettagliati riguardanti il ​​modo in cui gestiremo le disposizioni nucleari, i fondi che ENGIE propone per la gestione dei rifiuti, gli standard di sicurezza, ecc. “Ci siamo anche assicurati che ci fossero cambiamenti nella legge, che ci permettono anche avere punti di vista positivi.”

Per quanto riguarda la legge sull’eliminazione delle armi nucleari, David Clarenvall si è detto soddisfatto degli emendamenti apportati. “Non è un fallimento. Il signor MR, da solo, è riuscito ad ottenere l’ampliamento di due centrali, quindi dovremmo essere contenti. “Ma avremmo voluto andare oltre e poter abrogare la legge del 2003 che impedisce l’ampliamento centrali elettriche L’altro”, spiega il liberale.

Per quanto riguarda la durata di questa proroga, David Clarenvall spiega che la nuova scadenza di dieci anni non è stata facile da ottenere. “Decidere di espandere l’energia nucleare con i Verdi è ancora straordinario. Nessun paese al mondo è stato in grado di costringere il Partito dei Verdi ad accettare di espandere l’energia nucleare, quindi per me è un ottimo accordo. Se fossimo stati soli, avremmo Se avessimo fatto meglio, saremmo andati via, ma ciò dimostra certamente che questo è il miglior accordo che possiamo ottenere nella nostra attuale formazione: “Stiamo gettando i semi affinché il prossimo governo possa far germogliare nuove espansioni per altre centrali elettriche”, aggiunge.

READ  Il diesel costerà meno rispetto a mercoledì, toccando il livello più basso da mesi

Il partito Ikolo ha recentemente descritto l’RPM come un “partito fossile”. Di fronte a queste critiche, David Clarenvall difende la posizione del suo partito. “Gli ambientalisti vogliono il gas, quindi io non sono il partito dei combustibili fossili, sono il partito dell’energia nucleare. Non accetto questa caratterizzazione. Ma fa parte della caricatura che è stata fatta di me, non questione.”