Giugno 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Emmanuel Macron: “Putin ha commesso un errore storico e fondamentale”

Il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato venerdì che il suo omologo russo, Vladimir Putin, ha commesso un “errore storico e fondamentale” attaccando l’Ucraina e che ora è “isolato”. “Penso, e gli ho detto, che ha commesso un errore storico e fondamentale per il suo popolo, per se stesso e per la storia”, ha detto Macron il centesimo giorno del conflitto in un’intervista alla stampa regionale francese.

Come ha sottolineato Emmanuel Macron: “Penso che si sia isolato. Isolarsi è una cosa, e sapere come uscirne è un percorso difficile”. Il presidente francese ha ribadito che bisogna “non umiliare la Russia” – affermazioni che si vedono così male nell’est Europa – “affinché il giorno in cui i combattimenti finiranno, si possa costruire una via d’uscita attraverso i canali diplomatici”.

Spinto ad andare a Kiev, mentre molti dei suoi omologhi europei erano già lì, ha risposto: “Oggi non escludo nulla”. “Nous voulons accroître le soutien financier et militaire à l’Ucraina. Et enfin, tout faire pour sortir les céréales d’Ukraine”, at-il ajouté, contredisant Vladimir Poutine pour qui l’exportation de ces céréales “No problem n’est .”

Ha anche indicato che la consegna francese dei fucili Caesar all’esercito ucraino sarebbe stata “compensata”. “Ho chiesto ai nostri industriali di accelerare la produzione di armi, il problema non è solo riconfigurare le nostre scorte ma anche rafforzare la nostra indipendenza”, ha insistito il capo dello Stato.

Il capo dello Stato francese ha fatto riferimento anche alla controversia sulla riforma delle pensioni. Emmanuel Macron ha confermato in un’intervista a diversi giornali regionali che entrerà in vigore “dall’estate del 2023”. Inizierà il lavoro sulla riforma delle pensioni, necessaria per finanziare le nostre trasformazioni. Dopo questo consiglio (un rifondamento nazionale volto a definire un nuovo modo di governare, ndr) la riforma entrerà in vigore nell’estate del 2023”, ha dichiarato il Capo dello Stato.

READ  Lukashenko minaccia di "tagliare il gas" all'Europa in caso di nuove sanzioni

elezioni legislative

Emmanuel Macron vuole riunire dopo le elezioni legislative il “Consiglio Nazionale per il Ristabilimento” con “forze politiche, economiche, sociali e sindacali” nonché cittadini estratti a sorte, al fine di “raggiungere” cinque obiettivi che riguarderanno in particolare gli acquisti potere ed ecologia.

“Ho portato avanti cinque obiettivi durante la campagna: indipendenza (industriale, militare, alimentare…), piena occupazione, neutralità del carbonio, servizi pubblici per le pari opportunità e una rinascita democratica con riforme per raggiungerla, voglio formare un’assemblea nazionale, Lo ha detto il Presidente della Repubblica in un’intervista a diversi quotidiani. Venerdì sera è andata in onda una trasmissione regionale “per ristabilire con le forze politiche, economiche, sociali e associative e gli eletti delle terre e dei cittadini a sorte. “Questo consiglio, che darò io stesso, sarà lanciato subito dopo le elezioni legislative” del 12 e 19 giugno.

“Arrabbiato” per le scene del caos allo Stade de France

Emmanuel Macron venerdì ha detto di essere “furioso” per “ciò che abbiamo visto” allo Stade de France durante la finale di Champions League di sabato.

“Ero come tutti noi indignati per lo sconvolgimento in tutte le sue forme e per quello che abbiamo visto. Ho un’idea delle famiglie che sono state fregate, che non sono riuscite ad arrivare nei posti che avevano, motivo per cui ho vogliamo poterli sopperire al più presto”, ha confermato in un’intervista alla stampa regionale. , ribadendo di aver “chiesto al governo di definire e spiegare nei minimi dettagli le responsabilità dei nostri cittadini britannici. e gli spagnoli».