Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ecco perché alcuni reali arrivano troppo tardi al letto di morte di Elisabetta II


Il giorno della morte della regina Elisabetta II, molti membri della famiglia reale britannica non poterono salutarla. Sono arrivati ​​troppo tardi al capezzale della regina morente.

E per una buona ragione, l’aereo privato che li avrebbe portati al castello di Balmoral in Scozia è decollato con un’ora di ritardo.

Quel giorno, i principi William e Andrew, così come il principe Edoardo e sua moglie Sophie, erano sull’aereo. Harry, doveva andare in Scozia da solo. Così è arrivato due ore dopo la morte di sua nonna. I consiglieri reali si rifiutarono di permettere a Harry e William di viaggiare insieme in caso di incidente, uccidendoli entrambi. “C’è una forte ragione costituzionale per cui William e Harry non possono volare insieme, si tratta della catena di successione”, ha detto a The Sun l’esperto costituzionale Brian Hoy.

“La velocità degli eventi ha colto tutti di sorpresa e può influenzare i piani di viaggio”, aggiunge l’esperto.

Le preoccupazioni per la salute della regina sono state espresse per la prima volta mercoledì 7 settembre, quando avrebbe dovuto rinviare una riunione del Privy Council. Tuttavia, la regina è rimasta “a suo agio” ed è stata monitorata durante la notte dai medici. Nel frattempo, il jet privato della famiglia reale, il Dassault Falcon, è stato equipaggiato nel caso in cui i membri della famiglia avessero bisogno di volare in Scozia da Londra o Windsor. “È stata una decisione logica”, afferma Brian Hoy. Secondo una fonte vicina, “Harry era arrabbiato” perché doveva andare in Scozia da solo. Inoltre, il duca di Sussex era ansioso che Meghan viaggiasse con lui, ma secondo quanto riferito Charles considerava inappropriato che Meghan partecipasse.

READ  Virginie Evira, un po' a disagio davanti alle foto di “Megamix” (video)

Ma intorno alle 12:32, l’annuncio di Buckingham Palace è stato più serio: “A seguito di un’ulteriore valutazione questa mattina, i medici della regina sono preoccupati per la salute di Sua Maestà e le hanno raccomandato di rimanere sotto controllo medico”. Ciò ha poi causato una corsa frenetica per la famiglia per andare al letto di Elisabetta II.

Il jet Dassault Falcon doveva decollare alle 13:30. Ma alla fine ha lasciato la Terra alle 14:39, con più di un’ora di ritardo. L’aereo è atterrato alle 15:55. Poi scesero William, Andrew, Edward e Sophie. Avevano ancora un’ora di macchina prima di raggiungere Balmoral.