Comunicato Stampa Cultura e Spettacolo Eboli Eventi Salerno

Eboli, al via la XIII Settimana contro il razzismo

Il Comune di Eboli celebra la XIII Settimana di azione contro il razzismo con tre giornate di teatro, sport e cultura per promuovere l’integrazione

Dal 20 al 26 marzo è previsto lo svolgimento della XIII Settimana di azione contro il razzismo, un appuntamento tradizionale dell’Unar rivolto ad un ampio pubblico grazie ad un intenso calendario di iniziative di informazione, sensibilizzazione e animazione territoriale promosse in tutta Italia.

Un’iniziativa che ha coinvolto anche il Comune di Eboli, che ha aderito alla promozione di azioni positive finalizzate al contrasto di tutte le forme di pregiudizio e di discriminazione.

Il progetto – giudicato meritevole e finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri – prevede tre giornate di eventi all’insegna del teatro, dello sport, della cultura e dell’arte.

Il primo appuntamento in programma si svolge la mattina del 24 marzo, alle ore 10:30, presso l’auditorium San Bartolomeo, con lo spettacolo teatrale “…in viaggio”, portato in scena dalla Compagnia di Teatro del Bianconiglio insieme al gruppo Djato (leone) del centro di accoglienza Magyc gestito dalla cooperativa CCM.

Lo spettacolo, che vede anche la partecipazione delle scuole, intende rappresentare le difficoltà del viaggio, di quello compiuto da chi giunge in Italia da terre e culture lontane e di quello compiuto da chi quotidianamente fa i conti con le difficoltà della propria condizione di persona con disabilità.

Il giorno seguente25 marzo a partire dalle ore 9:00 – i valori positivi dell’integrazione vengono celebrati dallo sport con la giornata olimpica contro le discriminazioni razziali “Ne vedrete di tutti i colori”, a cura dell’A.s.d. Delta Atletica Ebolitana.

Ultimo appuntamento che chiude la settimana d’azione contro il razzismo è fissato per il 26 marzo, alle 18:00, presso la sala concerti San Lorenzo e prevede la presentazione del libro “Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera” di Cheikh Tidiane Gaye, poeta e scrittore, italiano d’adozione nasce in Senegal.

Nel testo, con prefazione dell’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, un cittadino italo-senegalese con impiego in banca a Milano vuole trasmettere il disagio che prova nello stare in quella che potremmo chiamare la società sviluppata.

L’evento rientra nell’ambito della tribuna letteraria “Punti di Vista”, organizzata e promossa dal Comune di Eboli e vede, insieme all’autore, la partecipazione di Lazzaro Lenza, Assessore alle Politiche Sociali; Angela Lamonica, Assessore alla Pubblica Istruzione e del Sindaco Massimo Cariello. Modera la giornalista Laura Naimoli.

La tribuna letteraria, così come lo spettacolo teatrale del 24 marzo, sarà arricchita dalla mostra dei fotografi di Art House: Armando Di Lorenzo, Carmine Esposito, Rachele Furiati, Diletta Allegra Mazza, Enea Medas, Christina Montone, Costangelo Pacilio e Ilaria Tranfici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi