Maggio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“È una scommessa un po' folle”: Amaury Paquet, maratoneta amatoriale di Liegi, sta facendo tutto il possibile per qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi

“È una scommessa un po' folle”: Amaury Paquet, maratoneta amatoriale di Liegi, sta facendo tutto il possibile per qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi

Il 26 luglio iniziano a Parigi i Giochi Olimpici. In alcune discipline è ancora possibile qualificarsi per questo evento. È il caso della maratona, dove un atleta dilettante, nella provincia di Liegi, dista 2 ore 08 9 secondi dalla realizzazione del suo sogno.

Questa domenica, per le strade di Amburgo, in Germania, Amaury Paquet cercherà di conquistare un posto alle Olimpiadi di Parigi. Ma per questo, deve essere inferiore al tempo dell'attuale terzo atleta belga in qualifica, che è di 2 ore, 8 minuti e 9 secondi.

Qualche mese fa, ha capito che questa performance era alla sua portata. “Quindi, dopo la Maratona di Valencia, ho corso 2:08:44, quindi sono solo 36 secondi dal minimo della maratona di Parigi. Non è una cifra enorme, ho messo tutte le probabilità dalla mia parte, quindi per 3 mesi ho lavorato duro.” dice il maratoneta. Cercando di ottenere quella qualificazione.



In buona forma, Amore sa che dovrà affrontare un percorso un po' più complicato. Potrà contare sul supporto di altri corridori che lo aiuteranno a mantenere il suo ritmo. E aggiunge: “L'organizzazione ci mette a disposizione 3 conigli selvatici che parteciperanno alla mezza maratona, o anche di più, per aiutarci a rispettare il tempo di velocità, che sarà di 3 minuti e 2 al chilometro, e noi cercheremo di resistere per più a lungo possibile.” Lui spiega.

L'atleta dilettante Amaury Paquet ha vinto la sua prima vittoria in una gara di corsa in 10 anni. Da allora, ha vinto la 20 km di Bruxelles per 3 volte di seguito. Acquistare un biglietto per Parigi è come realizzare un sogno. “È una scommessa un po' folle, alla fine sarà davvero il culmine della tua carriera“.

READ  "Essere il numero uno al mondo è stato un grande momento, ma vogliamo essere campioni del mondo"

Amore, che lavora in un negozio di articoli sportivi, nelle ultime settimane ha ridotto drasticamente il suo orario di lavoro per dedicarsi interamente alla sua preparazione.