Marzo 4, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È morto all’età di 29 anni il saltatore con l’asta canadese Sean Barber: “La famiglia del salto con l’asta ha perso una persona straordinaria”.

È morto all’età di 29 anni il saltatore con l’asta canadese Sean Barber: “La famiglia del salto con l’asta ha perso una persona straordinaria”.

È stato il suo agente, Paul Doyle, a rivelare l'informazione, senza fornire ulteriori dettagli sulle circostanze della sua morte, elogiando “Un amico che non dimenticheremo mai.”.

Il detentore canadese del record indoor (6,00 m) e outdoor (5,93 m), Sean Barber, ha gareggiato nella finale delle Olimpiadi di Rio (10°) nel 2016.

Positivo alla cocaina

Una competizione alla quale le autorità del suo Paese gli hanno permesso di partecipare nonostante il risultato positivo del test antidoping per la cocaina effettuato il 9 luglio durante i processi.

Sean Barber durante l'incontro All Star Perche, a Clermont-Ferrand, nel 2018. ©AFP o i suoi concessori di licenza

Nel corso dell’udienza il saltatore con l’asta ha spiegato che durante un incontro con un professionista intendeva “Sollievo dallo stress (individuale)Ha baciato una donna che faceva uso di cocaina e ha preso la sostanza a sua insaputa, cosa che la persona ha confermato: “Non poteva saperlo.”.

Una storia che ricorda quella del tennista francese Richard Gasquet, che servì da base anche in questo caso alla corte che inviò un semplice avvertimento pubblico all'atleta che poi perse il titolo nazionale.

Vincitore a Liegi

Dopo quattro giorni di questi esperimenti, Sean Barber ha vinto la gara di salto con l'asta del meeting di Liegi (5,60 m), davanti al nostro connazionale Arnaud Aart.

Abbiamo potuto vederlo in Belgio altre due occasioni. Nel 2015, anno del suo titolo mondiale, il canadese si è piazzato secondo al Van Damme Memorial (5,85 m) per poi piazzarsi terzo nell’edizione 2018 (5,83 m).

Shawn Barbiere
Il canadese ha vinto il Meeting Internazionale di Liegi nel 2016. ©Belga

Anche Sean Barber ha rivelato la sua omosessualità su Facebook nel 2017.Sono gay e ne sono orgoglioso! Grazie ai miei genitori per il loro immenso sostegno. Continuo a crescere come individuo e ho il sostegno di tutti”.

READ  Stava lottando per la Champions League e alla fine ha scelto l'Arabia Saudita, l'ultimo dei trasferimenti

Poi i problemi di salute hanno rallentato il suo sviluppo atletico, e la sua carriera non è proseguita oltre l’inizio della stagione 2020 con l’arrivo del Corona virus.

Da giovedì le reazioni alla morte dell'ex atleta sui social sono raddoppiate. Come testimonia Renaud Lavillenie, campione olimpico del 2012: “Non posso credere che tu non sia più qui, Sean. Riposa in pace amico mio. “La famiglia del salto con l’asta ha perso una persona straordinaria.”