Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Durante la visita a Kiev, bombardata, Didier Reynders ha detto: “Siamo scesi nel terzo seminterrato dell’hotel”

Il commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders, in visita a Kiev, ha twittato che lui e la sua squadra sono stati trasferiti in un luogo sicuro in un rifugio nel suo hotel. “Siamo al sicuro e aspettiamo notizie”, ha scritto il belga su Twitter.

In un’intervista a LN24, il Commissario europeo è tornato a questa mattina movimentata, dove ha affermato: “Le sirene hanno iniziato a suonare in città dalle sei del mattino e le prime esplosioni sono avvenute dopo le otto del mattino”. “I servizi di sicurezza ci hanno chiesto di scendere nel terzo seminterrato dell’hotel. Da quanto mi ha detto il personale della struttura, sono passati ormai tre mesi dall’ultima irruzione nei rifugi. Ci sono stati allarmi, ma nessuna esplosione ma ci sono state esplosioni stamattina”.

Didier Reynders ha spiegato che questa è la sua quinta visita in Ucraina. “Non è mai successo in tali circostanze”, ha proseguito, sottolineando che lo stato di allerta è stato mantenuto. “Da qualche giorno c’è un peggioramento della situazione. (…) Ovviamente vorremmo avere una situazione che va dall’uso delle armi all’uso della diplomazia, ma ovviamente siamo ancora lontani da questo. , è sempre in una fase molto tesa del conflitto”.

Secondo i giornalisti dell’Afp, almeno cinque esplosioni sono avvenute lunedì mattina nella capitale ucraina.

Immagini di come Kiev è stata bombardata:

READ  face aux tensions, pourrait-on se passer du gazoduc Nord Stream II ?