Novembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo la polemica sulle visite ginecologiche, il Qatar ha ordinato di garantire la sicurezza dei supporti femminili

Un gruppo di donne contro il 2020 a un esame gynécologique forcé à l’aéroport de Doha et ayant engagement ce mois-ci des poursuites contre les autorités qataries ont sommé dimanche le Qatar de garantir la sécurité du support monquidial de lors football il mese prossimo.




Dai video

Nell’ottobre 2020 i passeggeri di 10 voli Qatar Airways, di cui 13 australiani, si sono lamentati di essere stati costretti a sottoporsi a visite ginecologiche, al fine di trovare la madre di un bambino lasciato nella toilette di un aeroporto.

Due anni dopo, cinque donne questo mese hanno intentato causa in Australia contro la compagnia aerea e la Qatar Civil Aviation Authority, chiedendo un risarcimento e un risarcimento per il trauma che hanno subito e, tramite i loro avvocati, chiedendo che questo incidente non si ripeta.

“Questo gruppo di donne coraggiose è stato costretto a intraprendere un’azione legale per dire al Qatar che quello che è successo è inaccettabile e non dovrebbe essere permesso che accada di nuovo”, ha detto all’AFP l’avvocato Damien Storzacker. A meno di un mese dall’inizio dei Mondiali (20 novembre-18 dicembre, ndr), le donne (che si recheranno in Qatar) hanno diritto a garantire il rispetto dei diritti umani dal Qatar. »

L’incidente ha assunto una dimensione diplomatica: il primo ministro del Qatar ha offerto le sue “scuse sincere”.

Secondo i documenti depositati presso la Corte federale australiana all’inizio di questo mese, le cinque donne avevano un’età compresa tra i 31 ei 73 anni all’epoca, e viaggiavano tutte sul volo QR908 da Doha a Sydney, in Australia.

READ  Dopo trattative tese, la COP27 ha dato vita a un accordo già criticato vista l'emergenza climatica: quali decisioni sono state prese?

Mentre il loro aereo era sull’asfalto, una pubblicità nella cabina invitava tutte le donne a bordo a lasciare l’aereo con i loro passaporti e “persone in uniforme e armate sono salite sull’aereo”. Quattro donne sono state quindi portate in ambulanza per essere spogliate nude e sottoposte a esami forzati dei loro genitali, nonché per esaminare il torace e l’addome di una di loro.

Tutti hanno detto di aver sperimentato uno stress post-traumatico.

Accusano Qatar Airways e le autorità di negligenza, aggressione, aggressione, percosse, reclusione forzata e altri crimini.

Qatar Airways e il governo del Qatar non hanno commentato immediatamente, ma le autorità del Paese hanno annunciato in precedenza che sarebbero state avviate azioni legali contro i responsabili.

Il Qatar è un paese con una monarchia islamica molto conservatrice, dove i rapporti sessuali e la creazione al di fuori del matrimonio sono punibili con la reclusione.