Marzo 4, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Distribuzione giornali: bpost in disparte? Gli editori sono preoccupati

Distribuzione giornali: bpost in disparte?  Gli editori sono preoccupati

Ogni mattina è atteso con il fiato sospeso da centinaia di migliaia di belgi per i quali leggere i giornali è più di una semplice abitudine. Un rituale ora reso possibile da bpost. Ma le cose possono cambiare. Ciò preoccupa sia l’azienda pubblica che gli editori di giornali.

Il giornale di oggi, sabato eco Ha rivelato che bpost potrebbe perdere il contratto per la distribuzione di giornali (80 milioni l’anno) e periodici (40 milioni). FPS Economy ha lanciato nella primavera del 2021 un bando per il rinnovo della concessione in scadenza a fine anno finora affidata a bpost. La società pubblica ha presentato una nuova offerta. Ma secondo i nostri colleghi, l’offerta di bpost sarà trascurata a favore di quella di due concorrenti, PPP e French Proxy.

Il primo avrebbe presentato la proposta migliore per quanto riguarda la distribuzione dei giornali, mentre Proxemi ha vinto quella sui periodici.

È sensibile, per non dire altro

Sia da parte del FPS che del ministro dell’Economia, Pierre-Yves Dermany, ci rifiutiamo di fare qualsiasi commento. E per una buona ragione, il file è sensibile. Ciò è già costato il posto all’ex capo della bpost Dirk Theres, che si è dimesso nel dicembre 2022 dopo sospette irregolarità nell’assegnazione del franchising di distribuzione dei giornali.

Da parte sua, bpost ha risposto con un comunicato stampa. “Siamo stati informati (dalla stampa, ndr) degli ultimi possibili sviluppi del fascicolo riservato ai giornalisti. Il governo belga deve ora decidere sulla validità delle candidature e con quali candidati intende proseguire il processo. Ci auguriamo di ricevere chiarimenti in tempi brevi.

READ  Le batterie per auto elettriche sono una soluzione ideale... in poche condizioni

Se il franchising sfugge alla sua portata, la società pubblica potrebbe essere costretta a licenziare diverse migliaia di dipendenti. Il numero è stato menzionato come 3.000 persone.

Pessima esperienza con il PPP

informazione eco D’altro canto, ciò ha scatenato la reazione degli editori di giornali, preoccupati per la concessione di distribuzione dei giornali della PPP, che li distribuisce a Bruxelles e Anversa. “I ricavi degli abbonamenti cartacei costituiscono la principale fonte di finanziamento per la redazione del giornale. […] È quindi essenziale che il servizio di distribuzione dei giornali sia di alta qualità e che gli abbonati ricevano il loro giornale in modo affidabile ogni giorno, e oggi ovunque in Belgio, prima delle 7:30.

Tuttavia, gli editori IPM e Rossel per la parte francofona, “Per niente soddisfatto dei servizi PPP a Bruxelles“…Sulla base della loro (brutta) esperienza, sono preoccupati di poter assegnare il contratto a questo attore.”Considerata la situazione disastrosa dei servizi PPP, è stato convocato un incontro di crisi affinché questo distributore sviluppasse un piano d’azione. Dopo che il PPP non è riuscito a risolvere i problemi di Bruxelles, gli editori hanno recentemente deciso di rivolgersi a questo operatore per porre fine al caos dell’emergenza e, in caso di fallimento, cambiare distributore.

Pertanto, LAPRESSE.be, che riunisce gli editori, ha deciso di esprimere le sue preoccupazioni al governo inviandogli una lettera in cui l’associazione esprime la sua sorpresa:Il distributore fallito ha una valutazione elevata“E chiede”Che venga condotto un audit sulle effettive capacità operative e tecnologiche dei tre candidati prima che venga presa qualsiasi decisione “.

READ  Le etichette bianche sono migliori dei grandi marchi? Test-Achats ha testato 1.500 prodotti

Gli editori mettono in dubbio la capacità dei partenariati pubblico-privato di creare la struttura necessaria per distribuire i quotidiani. Il pericolo è che gli abbonati insoddisfatti che non ricevono il giornale si disiscrivano. Con una carenza enorme.

La palla ora passa nel campo dei politici. Si prevede che il gabinetto ristretto studierà questo contratto questa settimana.

Questo contenuto non è disponibile in questa configurazione.
Scoprire ecco.