Aprile 1, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Dimmi da che parte del letto dormi”: Cosa dice di te questa preferenza | salute & amp; Benessere

Sei una persona che dorme a sinistra del letto per impostazione predefinita? O ti sdrai automaticamente sul lato destro? Quasi tutti hanno una preferenza. Il luogo in cui trascorri la notte la dice lunga sulla qualità del tuo sonno, sulla tua personalità e persino sui tuoi gusti musicali.

“Io dormo a sinistra!” Sicuramente hai già chiamato il tuo partner quando hai scelto chi dormirà da che parte. Anzi, nelle coppie in erba, è spesso argomento di discussione. Perché dormire a destra o a sinistra non è facile. E questo la dice lunga su di te.

Più a sinistra o più a destra?

Risultati interessanti emergono da un recente studio del marchio britannico di materassi Sealy UK, che ha esaminato le abitudini del sonno di quasi 1.000 persone. Il sondaggio ha mostrato che i dormienti mancini gestiscono meglio lo stress e reagiscono con più calma quando le cose vanno male. Questo gruppo tende anche a fare amicizia più facilmente e ad avere una visione più positiva della vita.

Alla stessa conclusione è giunto uno studio simile condotto dalla catena alberghiera Premier Inn, che ha coinvolto circa 3.000 adulti. Più di un quarto delle persone che dormono sul lato sinistro del letto hanno una visione positiva della vita. Cattive notizie, quindi, per i dormienti di destra. Sono meno resistenti allo stress quando si presenta un problema e hanno il 5% in più di probabilità di essere pessimisti riguardo alla vita.

Piede sinistro alzato?

L’umore al mattino dipende anche da che parte si dorme. Secondo uno studio di Sealy UK, chi dorme sul lato sinistro è più felice al mattino e chi dorme sul lato destro ha maggiori probabilità di stare in piedi con il piede sinistro.

READ  Albert de Monaco: sa fille illégitime prend une décision surprenante

© Getty Images / Fonte immagine

Quelli a destra guadagnano di più, ma sono più infelici al lavoro

Anche le tue prestazioni lavorative dipendono da quale parte trascorri la notte. I mancini hanno maggiori probabilità di avere un lavoro stabile. Il 3% di questo gruppo vorrebbe il proprio lavoro. Questo è quasi due volte inferiore a quello dei “destrimani” e solo il 18% di loro la pensa allo stesso modo. Il 10% odia il proprio lavoro. Tuttavia, secondo uno studio del Premier Inn, ci sono buone notizie anche per chi ha il sonno profondo. In generale, guadagneranno più del loro compagno di letto sinistro.

Inoltre, un sondaggio online del 2020 condotto dalla società americana Slumber Cloud ha rilevato che i dormienti di sinistra pensano in modo più logico e si concentrano maggiormente sulla risoluzione di potenziali problemi. Coloro che dormono a destra saranno, a loro volta, più creativi.

gusti musicali

Anche i gusti musicali dei destrimani o dei mancini a letto non vengono discussi. In effetti, un altro studio su 2.000 americani ha scoperto che i dormienti di sinistra amano la musica antica, i film drammatici e un buon bicchiere di vino. I dormiglioni giusti saranno più felici con musica rock, film d’azione e grande pulizia.

Il lato su cui dormi determina la tua piena personalità? Devi prenderlo con le pinze. La scelta può essere puramente pratica. Se sei claustrofobico, avrai meno probabilità di sdraiarti vicino a un muro. Se hai il sonno leggero, preferirai necessariamente sdraiarti il ​​più possibile sul lato della strada.

La ricerca di Premier Inn mostra che il 75% degli intervistati ha un lato preferito a cui non vuole rinunciare. Quindi lasceremo a te il compito di litigare con il tuo compagno di letto su chi giace a destra oa sinistra stasera.

READ  La reine d'Angleterre quitte définitivement Buckingham Palace

Leggi anche

‘Mi sono rasato i capelli’: la presentatrice meteorologica incinta Virgilia Hess parla del suo cancro

La caffeina fa bene alla salute? Un nutrizionista ci aiuta a separare il mito dalla realtà

Questo semplice gesto del dito può aiutarti a rilevare precocemente il cancro ai polmoni