Giugno 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Denis Antipov, soldato di riserva ucciso in battaglia, “Gli eroi non muoiono mai se racconti la loro storia”

Nominato ufficiale di riserva dopo il servizio militare, Denis Antipov si è offerto volontario per arruolarsi nell’esercito ucraino dopo l’annessione della Crimea alla Russia nel 2014. Specializzato in droni da ricognizione, si è unito alla prima linea nel Donbass per diversi incarichi.

Tornato a Kiev, il soldato part-time ha insegnato lingue alla Taras Shevchenko National University. Denis Antipov parlava correntemente l’inglese. Dai nostri altoparlanti del telefono traspare una voce calma e decisa, che resisterà fino a quando Giovedì mattina 24 febbraio, quando abbiamo dovuto disdire il nostro appuntamento.

“GiàIl senso del dovere vi è profondamente radicato

L’invasione russa è iniziata poche ore fa e un riservista, come decine di migliaia di altri, è stato invitato a unirsi al fronte. Denis Antipov chiude il suo negozio e ci racconta, fin dal primo giorno di guerra, il suo desiderio di tornare il più presto possibile nei ranghi dell’esercito per difendere il suo paese. Il giorno successivo, si unì alla 95a Brigata d’assalto aereo come tenente, tra le forze di reazione rapida dell’esercito ucraino. Direzione est.

“Questa generazione di giovani uomini e donne che hanno partecipato volontariamente a questa guerra ha convinzioni così forti… fino al sacrificio di sé. Denis non poteva vedersi altrove. Era un dovere fermo in se stesso, lottare per l’indipendenza della il suo Paese e la libertà degli ucraini”, Dice ancora i suoi ex professori.

READ  4 morti in un terribile incidente stradale in Francia e due bambini gravemente feriti