Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Dark Wind” precipita nell'oscurità

“Dark Wind” precipita nell'oscurità

Vento oscuro (stagione 2) Polarità Creato da Graham Rowland con Zane McLarnon, Kiowa Gordon, Jessica Matten, Diana Allison, Nicholas Logan,… televisione Due episodi da 45 minuti. 21/02 quindi una volta a settimana

La seconda stagione dell'eccellente serie Venti oscuri, su BeTV inizia senza ambiguità. Mentre si recano ad arrestare un sospetto, il tenente della polizia tribale Navajo Joe Leaphorn (Zane McClarnon) e la sua assistente Bernadette Manuelito (Jessica Matten) cadono in un'imboscata. Il flashback, ambientato pochi giorni prima, è l'esplosione dell'indagine di Leaphorn, ed è ancora più esplosivo.

Dopo aver impostato la scena, prenota Nazione Navajo Negli anni settanta – e personaggi di I romanzi di Tony Hillerman (1925-2008), Venti oscuri Può arrivare al nocciolo della questione.

Gente delle tenebre

Jim Chee (Kiowa Gordon) ha lasciato l'uniforme. Ora lavora come investigatore privato. Una donna bianca molto ricca gli chiede di trovare qualcosa che un Navajo ha rubato a suo marito. La sua missione si interseca presto con un'indagine sul suo ex capo Leaphorn e su un misterioso uomo bianco con motivazioni omicide. Sullo sfondo ci sono le attività del culto sciamanico, il Popolo delle Tenebre.

La serie è prodotta da Robert Redford e George R.R. Martin e scritta da Graham Rowland (Jailbreak, Lost, Fringe) Questa volta il romanzo ha come tema comune Gente delle tenebreLa prima indagine di Jim Chee (1980). Ma Leaphorn beneficia di ulteriore drammaturgia.

Personaggio malvagio

L'indagine prende una svolta più personale per l'ufficiale Navajo, poiché evoca il fantasma del figlio scomparso (un vantaggio rispetto ai romanzi), morto in un'esplosione in un sito di trivellazione petrolifera anni prima.

READ  L'ex presidente francese Francois Hollande e la sua ragazza Julie Gayet si sono sposati in completa privacy

I romanzi di Hillerman ponevano molta enfasi sull'inclusione delle superstizioni e della spiritualità dei Navajo, che furono ridicolizzate dal Che e viste con distanza ma rispetto da Leaphorn. Il dramma televisivo ci impone di incarnare il male come un antagonista apparentemente implacabile.

Nicholas Logan offre un'inversione satirica degli stereotipi razziali in questa serie con un cast di nativi americani: un gigante biondo con gli occhi azzurri, è l'ariano per eccellenza, tanto più unico sotto il sole della riserva in quanto la sua pelle è traslucida.

Questa stagione sviluppa anche personaggi femminili, come Bernadette Manuelito e la moglie di Leaphorn, Emma, ​​e fa più luce sulla realtà di questa società, in particolare sul piano per sterilizzare le donne native americane negli anni '60 e '70. Tutti questi elementi, contenuti in sei episodi, danno a volte una sensazione di scarto, ma non fanno altro che evidenziare la ricchezza della serie di cui attendiamo con ansia la terza stagione (prevista nel 2025).