Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Covid-19 in Europa: gli ultimi indicatori in Belgio, Svezia e Repubblica Ceca

Rafforzare le misure sanitarie in Belgio, Svezia e Repubblica ceca. Aggiornamento sull’epidemia di Covid-19 in Europa:

Il Belgio stringe la vite

Il Belgio sta intensificando le misure sanitarie per arginare una nuova ondata di contaminazione da Covid-19. Da lunedì i dipendenti dovranno lavorare da remoto.

La maschera è aperta al pubblico e dovrebbe essere indossata all’età di 10 anni ora, rispetto ai 12 anni ora.

Le autorità vogliono anche accelerare la campagna di vaccinazione di richiamo e introdurranno la vaccinazione per i bambini a partire dall’età di 5 anni.

“C’è frustrazione e delusione che capisco bene, Lo ha confermato il primo ministro belga Alexandre de Croo. Speriamo tutti in un leggero autunno e inverno senza Corona. So che molte persone sono stanche e soprattutto coloro che lavorano nel campo dell’assistenza che sono stati nuovamente travolti dalla pandemia”.

La Svezia si prepara prima dell’inverno

Dal canto suo, la Svezia, che dall’inizio della crisi Covid ha caratterizzato da poche misure coercitive, per la prima volta creerà una tessera di vaccinazione per eventi locali per più di 100 persone. Sono esclusi dalla presentazione del certificato di vaccinazione i giovani di età inferiore a 16 o 18 anni. Il governo non ha ancora deciso su questo tema.

Il Paese scandinavo, che ha comunque uno dei tassi di infezione più bassi attualmente in Europa, vuole a tutti i costi evitare un’esplosione di inquinamento in pieno inverno. La Svezia ha revocato a fine settembre quasi tutte le restrizioni imposte alla lotta al Covid, vista la favorevole situazione epidemiologica e l’andamento del programma di vaccinazione.

“La malattia si sta diffondendo nuovamente nel continente. In Svezia non abbiamo ancora visto una tendenza del genere, ma non siamo isolati dal resto del mondo, dobbiamo prepararci perché questo accada anche qui”, Lo ha confermato il ministro della Salute.

READ  Dai la tua opinione ai professionisti in merito al contesto sanitario legato al Covid-19

focolaio in repubblica ceca

Finalmente in Repubblica Ceca non viene più riconosciuto un test negativo per il Covid-19, ora bisogna presentare un certificato di vaccinazione per andare al ristorante o a teatro. Così ha deciso il premier Andrej Babis per fermare l’ondata dell’epidemia.

Da qualche giorno il Paese stabilisce record di inquinamento. È obbligatorio indossare una mascherina FFP2, soprattutto sui mezzi pubblici.