Febbraio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Court riaccende la polemica del bambino nudo sulla copertina dell'album Nevermind dei Nirvana musica

Court riaccende la polemica del bambino nudo sulla copertina dell'album Nevermind dei Nirvana  musica

Giovedì una corte d'appello federale degli Stati Uniti ha riaperto le ostilità nel caso di presunto sfruttamento sessuale minorile portato da un uomo apparso nudo, all'età di quattro anni, sulla copertina dell'album Nevermind dei Nirvana del 1991.

La causa di Spencer Elden contro la rock band afferma che l'attore ha subito un “danno permanente” poiché la band e altri hanno tratto profitto da una foto che lo ritrae sott'acqua in una piscina, mentre sembra stringere una banconota da un dollaro appesa a un gancio.

Secondo la denuncia, questa foto viola presumibilmente le leggi federali relative al materiale pedopornografico.

L'anno scorso, un giudice federale in California ha respinto la causa consentendo a Elden di depositare una versione modificata, prima di archiviarla successivamente sulla base del superamento del termine di prescrizione di dieci anni per una delle leggi citate come base.

Ma giovedì scorso tre giudici hanno stabilito che ogni nuova pubblicazione della foto “potrebbe costituire un nuovo attacco personale”, riaccendendo la controversia e nuove azioni legali.

In risposta alla decisione, l'avvocato dei Nirvana, Bert Dixler, ha definito la sentenza una “battuta d'arresto procedurale”. Ha aggiunto: “Difenderemo vigorosamente questo caso infondato e ci aspettiamo che prevalga”.

READ  Carlo III cambierà la legge per impedire a Harry e Andrew di garantire la sua transizione