Maggio 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corridoio dei vaccini falsi: come gli hacker hackerano gli account Ameli degli operatori sanitari

I criminali informatici sono pieni di idee per riuscire a fornire vaccinazioni e tessere sanitarie false. Alcuni non esitano ad hackerare l’account Ameli degli operatori sanitari. I falsi poi vendono per più di 200 euro sul web.

Lo scorso agosto, mentre Juliette Parmentier, un’infermiera della Gironda, si stava consultando con il suo account professionale Amelie, si è resa conto che l’account era stato violato. “Ci sono 289 file di persone che sono state vaccinate, mentre nella vita reale ne ho fatte 15”, come si legge nel rapporto TF1 all’inizio di questo articolo.

Gli hacker hanno usato la sua identità per creare quasi 1.000 abbonamenti sanitari falsi, venduti tra i 200 ei 380 euro ciascuno. “La mia prima reazione è stata di dire a me stesso ‘devo trovare una soluzione per dimostrare che non sono stato io a farlo'”.

Tutte le informazioni su

Permesso vaccinale per combattere il Covid-19

Una nuova forma di criminalità

I due partner dietro i permessi sanitari falsi sono stati finalmente catturati. Ma la storia di Juliet è tutt’altro che un caso isolato. “I falsi permessi sanitari sono una nuova forma di delinquenza che è emersa e contro la quale siamo particolarmente mobilitati. A seconda delle diverse indagini, abbiamo modalità operative molto diverse, ma sono tutte finalizzate a un unico obiettivo: fare soldi”Spiega il generale Marc Puget, capo del comando della gendarmeria nel cyberspazio.

Tuttavia, le casse di assicurazione sanitaria hanno istituito un doppio sistema di identificazione per proteggere l’accesso alla loro piattaforma. Quindi il numero professionale e il codice inviato via SMS sono necessari per poter chiamare. Ma i criminali informatici sono ancora in grado di aggirare questo meccanismo. Alcuni hackerano i telefoni dei professionisti mentre altri richiamano direttamente gli ordini degli operatori sanitari. Poi fingono di essere medici che hanno perso la carta d’identità.

READ  Trois futurs systèmes planétaires autour d'une étoile double !

Prossimi cambiamenti in Amelie

Quindi questi stupri sono frequenti. Tuttavia, ci sono modi per ridurre il rischio. “Dovresti sempre stare molto attento a ciò che metti come password. Non riutilizzarlo tra siti diversi. Inoltre, fai molta attenzione a mantenere il tuo computer e telefono un giorno, perché i criminali informatici possono utilizzare un bug in questo dispositivo per impersonare “, consiglia Jerome Belloa, esperto di criminalità informatica.

Leggi anche

  • “5% di falsi casi di salute tra i pazienti ricoverati”: da dove arriva questo numero?
  • Video – Farmacista accusato di falsa fatturazione: il sottofondo di una truffa da 18 milioni di euro

Per combattere questi hack, i meccanismi di accesso all’account di Ameli dovrebbero cambiare nelle prossime settimane. Saranno richieste password aggiuntive e la verifica dell’identità sarà migliorata.

sullo stesso argomento

Articoli più letti

La tessera vaccinale sostituisce la tessera sanitaria: tutto quello che c’è da sapere lunedì

LIVE – Covid-19: Aumentano le contaminazioni e i ricoveri prima che scada il corridoio vaccinale

COVID-19: Come si trasforma la tessera sanitaria in tessera vaccinale?

Esclusivo – Presidenza 2022: scopri i risultati del nostro sondaggio quotidiano del 21 gennaio

Video – Valérie Pécresse su TF1: “Voglio che il 95% dei francesi smetta di pagare le tasse di successione”