Agosto 12, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Come e perché la loro portata migliorerà la strategia digitale del tuo sito preferito



“Non voglio fare lo stesso altrove, avevo bisogno di una nuova sfida professionale e personale che mi scuotesse un po’. Per 20 anni ho imparato tanto alla RTBF, ho riso, ho pianto. Lasciare gli amici è non sarà facile emotivamente.”

20 anni fa, è entrato a far parte di RTBF. L’ospite e il giornalista la lasceranno tra poche settimane per unirsi il nostro gruppo La sua innegabile conoscenza dei media gli consentirà di affrontare le nuove sfide digitali di sudeninfo.

Benjamin Marechal è l’uomo delle sorprese… anche di tutte le sfide. Buone notizie nel mondo dei media, così ha lasciato Reyers per unirsi a un’altra famiglia, la famiglia Sudinfo (La Meuse, La Nouvelle Gazette, La Province, Nord-Eclair, La Capitale, Sudinfo.be).

E dietro di lui lascia la copertura della locanda. Ma indossa il cappello da giornalista che indossa dai primi anni 2000. Un radioamatore, soprattutto, prima di diventare una star televisiva, il Grand Marshal (vicino a due metri), mentre studiava all’Università della California, è stato notato da… Bill RTL. Ha trascorso diversi mesi nei fine settimana alla radio privata prima che il defunto Frequence e Aloni Hino (cioè prima che nascesse VivaCité) gli desse gli ordini per la mattinata. Nel 2002 la dettava la sua voce, non ancora la sua statura, né il suo accento, a volte categorico. Bisognerà attendere la nascita di Viva e l’attuale programma di dibattito, “Sei tu che lo dici”, perché sia ​​necessario il “Marshall Touch”. Ora siamo nel 2008 e il talk show radiofonico – poi TV – è alla sua seconda stagione dopo essere stato lanciato da Jean-Louis Lahaye. L’incontro mattutino, che permette una grande interazione con gli ascoltatori, diventa presto necessario. Ma il giornalista di Bruxelles sta per diventare un mattiniero. Il successo di “You Who Says” Makes Babies: Il concetto di “8/9” (alla radio e alla televisione) è nato con Benjamin Marechal, capo della band. Dieci anni dopo, l’incontro, guidato da Cyril Detai, è ancora il primo del mattino.

READ  Alberto II, l'ex re di Monaco, ha a che fare con Charlene

In caso di buona iperattività, diventando padre di famiglia – Harry è nato nell’estate del 2017 – il giornalista vuole affrontare nuove sfide nel servizio pubblico. Arriva dove meno ce lo aspettiamo: domina TV e radio, “Non siamo un bagno”. Tre anni dopo, ho portato a termine il lavoro: “Lascio andare, lo spettacolo sta andando bene”, ha detto.

Perché, questa volta, non è raro: Benjamin Marechal ha già deciso di lasciare RTBF. Ancora una volta sorpreso. Ancora una volta ha lanciato una sfida: portare tutta la sua competenza ed esperienza per affrontare le sfide digitali che attendono il nostro gruppo, la sua nuova casa. Gli spettatori di “Bathroom” avranno ancora tempo per dire addio a Benjamin. L’antenna riprenderà il 10 gennaio – dopo un periodo di quarantena e qualche vacanza – per qualche settimana, prima di chiudere un lungo capitolo. “Lasciare gli amici non sarà facile emotivamente”.