Agosto 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Cold Summer”, Lana Antimafia di Gianrigo Carofiglio – rts.ch

In “Estate d’oro”, un misto di finzione e realtà, lo scrittore italiano Gianrigo Garoficlio descrive la mafia della Buglia nel sud Italia, le sue distruzioni, i riti e i metodi segreti. Un polo scritto da un ottimo esperto in materia.

Gianrigo Garoficlio, 60 anni, nato a Bari, Buglia, è avvocato e consigliere del gruppo antimafia nel parlamento italiano. È stato senatore dal 2008 al 2013. Dal 2002 è autore di oltre venti libri tradotti in diverse lingue. Notizie, articoli e principalmente narrativa poliziesca. Questa è la recente “Estate d’Oro”.

Questa storia di mafia, ambientata a Barry, parla di omicidi, rapimenti di bambini, attentati dinamitardi, incendi dolosi e le indagini del maresciallo Pietro Phenoclio, un alto ufficiale di polizia. È un maestro della criminalità organizzata, un amante dell’opera e un attento osservatore delle realtà sociali. Così annota in occasione dello sbarco in un quartiere periferico: “Vai alla piccola curva che collega la Strada Statale con questo quartiere, e ti ritroverai sommerso in un luogo altrove indescrivibile. Riassunto”.

È mia opinione che il concetto di bellezza abbia un significato etico. Allo stesso modo, il concetto di bruttezza è simile allo stato di degenerazione.

Gianrico Garoficlio

La cultura della mafia

La mafia della “fredda estate” è in discussione. Il libro contiene passaggi quasi etnografici in cui l’autore descrive cultura, organizzazione e comportamenti mafiosi. C’è un affascinante riassunto delle sue regole e pratiche dalla recente nascita della mafia pugliese al suo funzionamento. L’autore descrive i riti secolari che provocano il vudù e le sue radici nella povertà e nella prigionia.

Questo è interessante da un punto di vista razzista e psicologico: è importante che un buon investigatore comprenda questa prospettiva per essere efficace.

Gianrico Garoficlio

È “fredda estate” Un posto molto importante è in dubbio. Il sospetto che ossessiona il protagonista e l’opportunità di plasmare il destino di ciascuno. Secondo Gianriko Garoficlio, trattare con il sospetto è una qualità essenziale per ogni buon investigatore. Non bisogna “amare i propri istinti”. L’autore dice anche che questa è la qualità fondamentale dell’essere un cittadino consapevole, e si riferisce alla persona ammirata del famoso giudice antimafia Giovanni Falcon.

READ  Le Robinson Cruzo Italian is here à son le

Thriller unico e solido

La storia di “Gold Summer” ambientata nell’estate del 1992 è fittizia ma intrecciata con eventi reali. Il 1992 è infatti una data speciale nella storia italiana: il 23 maggio, il giudice Falcone, sua moglie Francesca Morvillo ei loro complici vengono uccisi in un attentato. Il 19 luglio, il magistrato Pavlo Porcelino ei suoi soci sono stati uccisi in un altro attentato di mafia a Palermo.

Gianrico Carofiglio ritiene che “per mantenere le distanze da eventi così drammatici, ha dovuto attendere molto tempo prima di poter affrontare le questioni che ha dovuto affrontare nel contesto in cui ha operato come avvocato”. In un passaggio del suo libro, con autorevole commozione, l’autore-avvocato ricorda l’impatto su di lui della notizia della morte del giudice Falcon. Polare unico e solido, “cool summer” è nutrito da un’esperienza molto ricca e riflessioni dettagliate.

Isabelle Carcele / mh

Gianrico Carofiglio, “Cold Summer”, edizioni Slatkine et Cie, traduzione Elsa Damien.

Ti piace leggere? Iscriviti a QWERTZ E ricevi ogni venerdì questa newsletter dedicata alle ultime novità sui libri prodotti da RTS Culture.