Gennaio 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Circa un centinaio tra miliziani e soldati sono stati uccisi in un attacco alla base del G5 sulla costa

Domenica, l’esercito del Niger ha dichiarato che almeno 79 membri della milizia e 29 soldati sono stati uccisi in un attacco a una base militare del G5 Sahel nel Niger occidentale.

a partire dal “centinaiaI dipendenti di questa base hanno affermato che assalitori armati e non identificati hanno invaso la base nella regione di Tillaberi in moto. Il G5 Sahel comprende Mali, Burkina Faso, Niger, Mauritania e Ciad.


►►► Leggi anche: Niger: più bambini uccisi o reclutati dai gruppi jihadisti, afferma Amnesty International


L’attacco non è stato annunciato. Diversi gruppi armati sono attualmente attivi in ​​Niger e nella regione del Sahel, tra cui Al-Qaeda e lo Stato islamico.

Poco controllo sul territorio

Il Niger è regolarmente soggetto ad attacchi di questo tipo, soprattutto al confine con il Mali. Il governo nigeriano ha poco controllo sulle vaste distese desertiche di questo Paese di 25 milioni di persone, una vulnerabilità sfruttata da gruppi jihadisti e reti criminali come i trafficanti di esseri umani.

Nel 2017 è stato creato il G5 Sahel per promuovere la cooperazione tra Mali, Burkina Faso, Niger, Mauritania e Ciad al fine di ristabilire l’ordine nei loro confini condivisi. L’Alleanza del Sahel, lanciata nello stesso anno da Francia, Germania e Unione Europea, fornisce supporto nella regione su un’area geografica che va dal Senegal al Gibuti.

Newsletter Informazioni RTBF – Africa

Ricevi ogni settimana le principali notizie sul tema dell’Africa. Tutte le informazioni dal continente africano presto nella tua casella di posta.


READ  Intervista personale di Salah Adslam. Cosa conserva del suo passato dopo l'indottrinamento islamico? (in diretta alle 12:30)