Dicembre 1, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Circa 20 migranti sono stati salvati da una nave che affonda al largo di Zeebrugge

La polizia belga ha detto che 24 migranti che hanno cercato di raggiungere l’Inghilterra su una barca di fortuna sono stati salvati mercoledì, a 40 chilometri dalla costa del Belgio, e quattro di loro sono stati portati in ospedale. Una portavoce della polizia ha detto all’AFP che l’operazione di salvataggio, durata circa quattro ore, a più di 40 chilometri al largo di Zeebrugge, è iniziata dopo una chiamata di soccorso da parte dei passeggeri della piccola imbarcazione.


►►► Leggere:: Quattro organizzazioni preoccupate per il crescente numero di minori non accompagnati a Bruxelles


Dei soli 24 adulti, molti hanno manifestato ipotermia. Quattro di loro hanno dovuto essere sollevati in modo che potessero essere trasportati rapidamente all’ospedale di Knokke. Le loro vite non sono in pericolo.

Le 20 persone soccorse che sono state perquisite dalla polizia mercoledì provengono principalmente dal Medio Oriente. Undici di loro sono di nazionalità irachena. Ci sono anche tre iraniani, tre kuwaitiani, un afgano, un egiziano e un algerino. La portavoce della polizia federale ha aggiunto che alcuni di loro dovrebbero essere deportati in un altro paese dell’UE dove è stata registrata una domanda di asilo.

È sempre più frequente attraversare la Manica per raggiungere l’Inghilterra con imbarcazioni di fortuna. lato francese, Secondo il governatore del Pas-de-Calais, 29.360 migranti hanno tentato di attraversare tra il 1 gennaio e il 30 settembre: 15.553 migranti sono passati e 13.807 migranti sono rimasti a terra.


►►► Leggere: A Grand Synthe, un campo di migranti è stato smantellato… per essere spostato a 300 metri di distanza


I contrabbandieri che organizzano queste traversate in condizioni pericolose a volte operano dalla costa belga anche se le coste inglesi sono più lontane. Il pubblico ministero di Bruges, Frank Demeester, ha affermato che gli oggetti utilizzati dai trafficanti (gommoni, giubbotti di salvataggio, motori, taniche, ecc.) passano spesso attraverso il Belgio “per essere utilizzati in Francia”.

READ  Con o contro la tessera sanitaria? In Svizzera le autorità chiedono il parere dei cittadini, e sono le benedizioni che vincono