Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Ci ricorda la dentiera”: Hélène Darroze è perplessa dal suggerimento del candidato Top Chef

“Ci ricorda la dentiera”: Hélène Darroze è perplessa dal suggerimento del candidato Top Chef

Nel programma di oggi, un evento senza precedenti nella storia Capo supremo : I candidati hanno dovuto reinterpretare piatti su temi imposti affrontando la sfida di superare gli chef stellati invitati per l'occasione.

In pratica ogni candidato doveva presentare tre piatti che rivisitassero il concetto di “sugo”, retaggio culinario dei pub che servono piatti senza alcun artificio. I candidati avevano a disposizione un'ora e mezza, mentre gli chef avevano meno di 30 minuti per preparare il loro piatto.

“Cucinare il brodo è un ricordo collettivo. Tutti noi abbiamo in mente un piatto di brodo che evoca i sapori dell'infanzia.”Lo spiega la chef Stephanie Le Quellec.

Per la degustazione alla cieca è stato selezionato lo chef tre stelle e miglior chef di Francia, Eric Frechon. Tuttavia, non sapeva che per ogni argomento trattato gli sarebbe stato servito un piatto da chef straordinario.

In ogni tema concorrerà un candidato di ogni brigata e uno chef doppia stella. Dopo la degustazione alla cieca, Chef Frechon stabilirà la classifica: al migliore dei due candidati per i due gonfaloni verrà assegnato un punto. Se riesce a superare anche lo chef in evidenza, vincerà un punto extra. La squadra con più punti si qualificherà la prossima settimana.

Leader deposto

Per la prima portata, Arnaud Münster, il candidato belga addestrato da Hélène Darroze, ha dovuto reinventare il piatto “Avocado Shrimp” contro Cloutier, il candidato della Brigata Grigia addestrata da Paul Barrett. Lo chef Yoann Conte è stato il giurato in questo calvario.

Formazione incessante per il giovane belga: “Non è affatto quadrato, sai cosa mi fa pensare? Ad una dentiera. Tutto quello che devi fare è mettere un gambero in mezzo e sarà la dentiera a mordere i gamberetti! “, Helen si è scagliata contro Darroze dopo aver visto il suo avvocato.

READ  L'autopsia conferma la causa naturale

Alla fine, se entrambi i candidati hanno servito un piatto elogiato dallo chef Frechon, è stato Cloutier, del Grey Team, ad avere il vantaggio. Tuttavia, non riuscendo a superare il leader, ha vinto solo per un punto.

Nella seconda sessione, Quentin della Brigata Orange e Liz della Brigata Grigia si sono confrontati sul tema “aceto di porro”. Con il suo piatto intitolato “Extremely Bland Leeks”, uno dei candidati è emerso ed è riuscito a superare lo chef Christophe Aribert, scelto per la prova. Quentin ha così guadagnato due punti per la squadra arancione.

Infine, per l'ultimo argomento “Zuppa di cipolle”, è stata la squadra grigia a vincere ancora con Marie e il suo piatto “Ainsi do les cipolle” contro Pavel. Ma non è riuscita a superare lo chef Bruno Ogier e ha vinto per un punto.

Dato che le due squadre erano in parità, lo chef Freshon ha dovuto scegliere tra loro. Alla fine è stata la squadra grigia a qualificarsi.

Duello belga-belga

I dirigenti della squadra Orange hanno deciso di sottoporre Arno Munster all'ultima prova, constatando che quest'ultimo ha ancora qualcosa da dimostrare. In questa prova finale si è trovato di fronte al secondo candidato solista di questa stagione, il belga Paul Henry. Il primo, Pierre Pascal, è stato eliminato durante la seconda puntata.

Se Paul Henri detto Popol aveva difficoltà a trovare la strada e a raggiungere la dispensa, si fece trasportare addirittura dal suo amico: “È la prima volta che guardi Top Chef o cosa?“, I candidati avevano un'ora per preparare nuovamente la creme brûlée.

Paul Henry, che dichiarò L la DH Avendo delle imperfezioni nella pasticceria, ha dimostrato di essere molto inventivo con un'interpretazione spettacolare, “Lasagne con Creme Brulee”. Se gli chef sottolineano il rischio, potrebbero notare un problema con la consistenza della crème brûlée. “Puntiamo sull'originalità e sulla creatività, ma la creme brûlée è granulosa e fluida“, hanno spiegato Hélène Darroze e Stephanie Le Quellec.

READ  HPI Index, queste "zebre" ipersensibili rese famose dalla serie di fenomeni

Quanto ad Arnaud, con il suo piatto di “creme brûlée, pasta alle noci e agrumi”, gli chef della Brigata Orange si sono lasciati tentare anche se lo hanno criticato per non aver riconsiderato davvero la creme brûlée. “Restiamo nei classici“, ha spiegato Hélène Darroze.

Alla fine fu scelto il dipinto di Arno Münster che riuscì a trovare il suo stendardo. Commosso, Popol ha voluto ringraziare gli chef: “Penso di essermi messo una piccola pallottola nel piede gettando l'impasto e manca solo un'oraIl candidato belga ha spiegato con le lacrime agli occhi.

Dopo essere stato escluso dall'avventura, si unisce all'Hidden Bridle dove affronterà Pierre Pascal e Thibault.