Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Chi sei tu per commettere questi atti atroci?”: la madre di Estelle Mozan sfida Monique Olivier durante il processo

“Chi sei tu per commettere questi atti atroci?”: la madre di Estelle Mozan sfida Monique Olivier durante il processo

Dopo “due anni d’inferno”, ha lasciato la Francia, non più in grado di sopportare la pressione dei media, né la vista del volto di Estelle sui manifesti affissi in tutto il paese, né lo “sguardo degli altri”, non importa quanto “buono” le portasse. . “Ritorno costantemente all’orrore.”

Parla del senso di colpa che la tormenta per aver lasciato che Estelle tornasse a casa da scuola da sola. “Un errore di cui mi incolperò per il resto della mia vita”, ha detto. In precedenza, Eric Muzzin aveva preso la parola. “Oggi sono trascorsi 7.636 giorni dal rapimento di Estelle”, ha ricordato ai giurati. Da allora “il tempo si è fermato e sono vent’anni che aspetto risposte”.
Il padre, che si è lanciato con il suo corpo nella battaglia per scoprire la scomparsa della figlia, ha denunciato con forza gli errori delle indagini.

“Se n’è andata a causa mia, questo è imperdonabile”, ammette Monique Olivier durante il suo primo interrogatorio

Ha sottolineato che “lo squilibrio della giustizia e delle istituzioni ad Auxerre” negli anni ’80 ha permesso “ai coniugi Fourniret di continuare il loro percorso criminale”.

Ha descritto anche la “dipendenza dagli altri” in cui vive, in attesa di risposte da giudici e agenti di polizia, dai risultati delle campagne di ispezione, o da verbali o sintesi di indagini che non sono arrivate. In questa attesa, la vita familiare è “disturbata” e il senso di colpa invade tutto.

“Ci diventiamo colpevoli delle azioni commesse da altri che non conosciamo, di vivere e di essere felici”, ha detto, quando lui e Dominique fanno di tutto per costruire una vita familiare normale per i loro figli, “impedendo che la loro infanzia e adolescenza siano non inquinato oltre misura”, come ha affermato quest’ultimo.

READ  Al rientro dalle vacanze scopre che la sua casa è completamente demolita: l'operaio ha sbagliato l'indirizzo (video)

Ma, come dice Eric Muzin, “Oggi, ogni volta che incontriamo qualcosa di bello, un libro, un dipinto, un paesaggio, nuovi sapori, ogni volta, mi dico che Estelle non è lì per vederlo”.