Aprile 17, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“C'è ancora domani”, il film evento italiano contro la violenza sulle donne esce finalmente in Francia

“C'è ancora domani”, il film evento italiano contro la violenza sulle donne esce finalmente in Francia
Copyright Luisa Carcavale “C'è ancora domani” ha raccolto più di cinque milioni di spettatori dalla sua uscita nelle sale in Italia.

Copyright Luisa Carcavale

“C'è ancora domani” ha raccolto più di cinque milioni di spettatori dalla sua uscita nelle sale in Italia.

Cinema: meglio di Barbie E Oppenheimer. Dalla sua uscita nelle sale italiane, C'è ancora domani (C'è ancora domani, nella sua versione originale) ha raccolto più di 5 milioni di telespettatori, superando i colossi di Hollywood. Il film epico di Paola Cortellesi arriva nelle nostre sale questo mercoledì 13 marzo.

La sua storia è quella di Delia, una casalinga madre di tre figli maltrattata da un marito autoritario nell'Italia postfascista a Roma nella seconda metà degli anni Quaranta. Non solo è violento con lei, ma conta ogni centesimo che porta a casa. Il quartiere lo sa, così come la sua famiglia. Ma nessuno si mosse, nemmeno Delia.

Cosa dovrebbe fare? Ribellione contro di lui? Lasciarlo e lasciare i suoi figli? Un bel giorno si presenta il segno di una fuga: alla figlia maggiore Marcella viene chiesto di sposarlo. Lucky, il ricco erede del ghiacciaio della capitale, può almeno porre fine alle loro sofferenze.

E bam, arriva una nuova svolta: l'arrivo di una lettera misteriosa. Lei capovolge tutto e spinge Delia a fare l'impensabile. Se lo farà, sarà per se stessa, per sua figlia e per le donne del Paese.

Guarda il trailer qui sotto:

Leggere questo tono non lo prevede, ma C'è ancora domani Ci porta dalle risate alle lacrime. Ha avuto successo. Anche se nessuno se lo aspettava, questo film in bianco e nero sulla violenza domestica è diventato il nono film italiano più visto della storia dalla sua uscita in Italia il 26 ottobre 2023.

Successo inaspettato nel cinema

Passaparola, proiezioni nelle scuole, testimonianze… Il primo film di Paola Cortellesi, per vent'anni diva popolare del piccolo schermo in Italia, è diventato rapidamente oggetto del dibattito pubblico e femminista nel Paese conservatore. ” Non avrei mai immaginato un simile successo », promette sulle colonne di Delirama Direttore.

Non è così ordinario. Da quando è salito al potere, il governo di estrema destra di Georgia Maloney ha implementato politiche sessiste come la riduzione degli aiuti o il finanziamento al 70% per sostituire la RSA (che è ricevuta principalmente da donne). contro le donne.

Due settimane dopo il rilascioC'è ancora domani, un evento tragico amplia questo evento: la morte di una studentessa, uccisa dal suo ex fidanzato con molteplici coltellate. L'età, il profilo ordinario e il background borghese dell'assassino hanno attirato l'attenzione dei media. ” Non è stato un demone a uccidere mia sorella, ma un santo figlio del patriarcato, La sorella della vittima condanna il 102esimo femminicidio del 2023

Prima di aggiungere: ” Non è un delitto passionale, è un omicidio di Stato, perché lo Stato non ci tutela. Per Giulia non c'è un minuto di silenzio. Per la Giulia, brucia tutto. »

READ  Monastera Santa Rosa trasformata in un convento italiano del 17° secolo hotel 5 stelle

C'è ancora domaniAccolta da Georgia Meloni

Le presenze al film di Paola Cortellesi sono aumentate tra le proteste in tutto il Paese in omaggio alla sua condanna delle cause strutturali della violenza contro le donne. Il giornalista dice che lo vedremo ancora e ancora Mondo Proprio qui. Proiettato al Senato, è stato accolto favorevolmente anche dal presidente del Consiglio.

Credo di sì” Questa piccola fiamma » Il cineasta ha chiamato lo scorso novembre nelle colonne delle menti dei cittadini Fiera della Vanità L’italiana Giorgia Meloni e il capo del Partito Democratico Ellie Schlein (il più grande partito di opposizione) dovrebbero cooperare per mettere in atto vere politiche preventive. Entrambe le donne hanno affermato di essere pronte a incontrarlo e il film è stato un segno che erano in grado di far fronte alle proprie responsabilità.

Cosa accadrà alla sua accoglienza in Francia? La storia dei nostri due Paesi è diversa, ma le statistiche sono le stesse: dall’inizio del 2024 sono già stati registrati più di 30 femminicidi da parte della coalizione #NousTouts.

Vedi altro Lay HuffPost :