Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È morto David Sassoli, il leader italiano del Parlamento europeo


lÈ Presidente del Parlamento Europeo, Il socialdemocratico italiano David SassoliIl suo portavoce ha detto che il 65enne è morto lunedì notte in Italia. “David Sosoli è morto all’1:15 del mattino dell’11 gennaio presso il CRO (Centro di riferimento per il cancro) di Avono, in Italia, dove è stato ricoverato in ospedale”, ha twittato il portavoce Roberto Cuillo. “La data e il luogo del funerale saranno annunciati nelle prossime ore”, ha aggiunto.

Lunedì pomeriggio il suo portavoce David Sosoli ha annunciato di essere stato ricoverato in ospedale “per un grave problema dovuto a una disfunzione del sistema immunitario” e che le sue attività ufficiali erano state annullate.

Per saperne di piùIl Parlamento europeo, il nido di spie russe?

David Sasoli, che in passato ha sofferto di leucemia, è stato ricoverato in ospedale per una polmonite, che lo ha tenuto fuori dal parlamento per diverse settimane. Questo mese, a metà del quinquennio di legislatura, è scaduto l’ordinanza di questo ex giornalista che dal 2019 presenta i telegiornali in Italia come Presidente dell’Assemblea.

Un “uomo buono, determinato”, “un vero democratico”

L’elezione del suo successore, in discussione nei giorni scorsi, è attualmente prevista per il 18 gennaio. Il suo gruppo, i socialdemocratici (S&D), la seconda forza politica al Parlamento europeo, si è ritirato a metà dicembre, aprendo la strada all’elezione dell’attuale primo candidato vice, il PPE (a destra). – Presidente del Parlamento, Malta Roberta Metzola.

Interrogato sul canale televisivo Roy News24, Roberto Guillo ha reso omaggio a “un uomo buono, determinato e militante” che “continua a puntare sui più vulnerabili”. “Era un vero democratico. Credeva nell’incontro tra culture diverse”, ha aggiunto. Il ministro della Cultura italiano Tario Francisco (Democratico, PD) gli ha subito reso omaggio su Twitter: “Xiao David, amico di una vita”, in un messaggio con una foto di David Sasoli.

Nelle ultime ore molti utenti di Internet, tra cui molti esponenti politici in Italia, hanno mostrato il loro sostegno a David Sosoli sui social, utilizzando l’hashtag #ForzaDavid (“Courage, David”) in solidarietà con i messaggi di sostegno dei dirigenti aziendali europei. E gli eurodeputati.

READ  Moto GP Qatar: l'italiana Ena Pastianini inaspettata vincitrice nella prima gara della stagione

La classe politica francese gli rende omaggio

Molte personalità politiche francesi, di destra e di sinistra, non hanno mancato di reagire all’annuncio della morte di David Sassoli. Il primo ministro Jean Costex ha elogiato su Twitter la memoria di “un grande europeo, un umanitario, un uomo amorevole, onesto e profondamente legato ai valori della nostra Unione”. Jordan Bardella, leader del Raduno Nazionale ed eurodeputato, ha reso omaggio al suo ruolo di “uomo che rispetta il dialogo, l’opposizione”, mentre il leader di La France Inzumis ha fatto lo stesso. Descritto come “un uomo aperto e amorevole”.

Anne Hidalgo, sindaco di Parigi e candidata socialista alle elezioni presidenziali, da parte sua, ha provocato “pensieri commoventi” e ha annunciato sul sito di social network che David Sosoli avrebbe “lasciato un’impronta profonda nella vita politica europea”. Una candidata alla presidenza, Valérie Pécresse, ha condiviso i suoi “sentimenti forti” dopo aver appreso della morte del presidente del Parlamento europeo, e ha ricordato l’uomo “appassionato patriota ed europeo”.

Emmanuel Macron ha risposto anche alla morte di David Sassoli. Ha lamentato la scomparsa di “un patriota italiano, un grande europeo e un umanista implacabile”.

Ordine minato dalla crisi sanitaria

Dal 2009 l’eurodeputato ha perso le elezioni comunali di Roma del 2013 e David Sassoli è stato eletto presidente del Parlamento europeo nel luglio 2019, grazie ai negoziati tra le principali forze politiche europee per le posizioni chiave dell’UE. Hanno votato per lui anche la destra che ha presieduto la commissione, insieme a Ursula van der Leyen, e i liberali di centro rappresentati nel Charles Michael Council.

Per saperne di più“Dizionario del retto pensare”: il Parlamento europeo supera la Commissione!

Ma il suo decreto, a cui è stato maggiormente coinvolto, è stato presto minato dalla crisi sanitaria, che ha costretto il Parlamento europeo, l’unica azienda europea eletta, a lavorare a distanza. Con l’unità nel mezzo di un’epidemia, David Sosoli ha avuto un impatto sia a Strasburgo che a Bruxelles preparando, allestendo o servendo cibo ai bisognosi nel campus deserto del Parlamento. Rifugio per le donne isolate.

La sua salute ha messo in dubbio la sua candidatura per un secondo mandato

Poco dopo l’annuncio della morte, gli eurodeputati hanno espresso i loro sentimenti: “Sono molto triste. Il suo lavoro per modernizzare il parlamento da cima a fondo è lungimirante e spero che possiamo completare il lavoro che ha svolto “, ha affermato Karen Melchior, una deputata riformatrice danese. “Il mio cuore è spezzato. L’Europa ha perso un leader, io ho perso un amico, la democrazia ha perso un campione”, ha affermato Roberta Metzola, eurodeputata del Parlamento europeo.

Su Twitter, in una serie di comunicati in inglese e italiano, la presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen ha salutato in memoria di quello che considerava un “caro amico”. “Oggi è un giorno triste per l’Europa. La nostra unione sta perdendo un europeo appassionato, un democratico onesto e un brav’uomo […] Con forte fiducia “, ha scritto nello specifico.

Per saperne di piùUE: motivi di ottimismo, motivi di scetticismo

Discreto ma determinato a tenere dibattiti sugli emicicli sia a Strasburgo che a Bruxelles, David Sosoli ha ricevuto il “sostegno unanime” del suo gruppo politico per candidarsi per un secondo mandato a novembre. Ma non si è ufficialmente dichiarato candidato e le sue condizioni di salute hanno causato incertezza su questa candidatura. “Non siamo qui per parlare di me, sono al servizio della mia squadra”, ha avvertito gli eurodeputati S&D. A metà dicembre, il comitato ha voluto ritirare la nomina di un candidato.